Francia: gli euroscettici chiamano, Le Pen risponde

Non subisce frenate l’ascesa di Marine Le Pen. Nelle elezioni francesi si è affermata l’estrema destra, sfruttando il successo più generale dell’Ump.  Pagano pesantemente questo risultato i socialisti e la sinistra di governo politica del presidente Hollande.

Dalla Francia il segnale che arriva sembra chiaro: cresce il sentimento di ostilità verso i partiti moderati. In Italia non sono mancate le reazioni. Positive, come quelle di chi cavalca il malessere di cittadini stufi soprattutto dei problemi legati al caro vita. Inevitabile indirizzare la propria rabbia verso la moneta unica europea che ha creato più problemi che vantaggi. Proprio in questa chiave Marine Le Pen ha dichiarato all’Ansa di puntare a un’alleanza tra “gli euroscettici d’Europa”.In vista delle elezioni europee di maggio la Le Pen prospetta un’alleanza “in difesa degli Stati nazione, del ritorno della democrazia, della sovranità dei popoli e delle identità nazionali”.

Chi sono gli euroscettici in Italia? Non solo Fratelli d’Italia con le parole di Giorgia Meloni al congresso di Fiuggi, ma ora anche la Lega, che con le parole di Matteo Salvini alla presentazione del movimento Patriae “si metterà a disposizione dei cittadini che si vogliono euro-liberare”.

Articoli correlati

*

Top