Sesso con gli studenti, nei guai due professoresse di Arezzo

sesso
professoresse sexy

E’ il sogno di ogni adolescente, quello di fare sesso con la propria professoressa. Se piacente, è ovvio.
Sembra che ad Arezzo queste fantasie si siano trasformate in realtà. Almeno così è raccontato in una notizia apparsa sulla cronaca locale del quotidiano “La Nazione”, che riporta la sconcertante scoperta fatta da un marito in merito alle frequentazioni della sua signora.
Insospettitosi dalle frequenti assenze della moglie, che accampava scuse sempre più inverosimili per giustificare i propri allontanamenti, l’uomo si è rivolto ad una agenzia di investigazione privata per appurare se ci fosse in atto un tradimento.
Dopo un periodo di appostamenti si è capito che la donna, di mestiere professoressa in un liceo, insieme ad una collega si intratteneva spesso con un numero selezionato di studenti in un casolare della campagna aretina, preso appositamente in affitto.
Ripetizioni? Lezioni di sostegno? Nulla di tutto questo. Nel casale, agli adolescenti convocati con un messaggio allusivo (“oggi gita in campagna”), veniva concesso un pomeriggio a base di sesso, offerto dalle due professoresse.
Nemmeno la fantasia più sfrenata degli sceneggiatori del filone dei film erotici anni ’70 sarebbe potuta arrivare a tanto.
Ripassi in piena regola ed esami orali, il tutto fatto in grande stile senza curarsi dell’età dei partecipanti.
Che di sicuro non saranno rimasti traumatizzati. Diversamente dal marito tradito, a cui gli investigatori hanno ritenuto opportuno esporre i fatti con l’aiuto di uno psicologo.

 

 

 

Articoli correlati

*

Top