Allarme topi: invasione in città

topi

Roma assalita dai ratti. Un’invasione che sta mettendo in ginocchio la Capitale. I topi si stanno insediando in ogni quartiere della città.

Da Vigna Clara, con la scuola “Riccardo Zandonai” appena chiusa per derattizzazione a Lungotevere, dove, sotto ai ponti, bisogna fare anche i conti con gli accampamenti dei rom che fanno i comodi loro ed hanno costruito le loro dimore abusive. Ed ancora Prati e Balduina. Per non parlare delle zone periferiche come Anagnina, Giardinetti e Ostia, passando per Tuscolana, dove ne è stata segnalata la presenza su tutto il territorio. Ieri, poi, l’ennesimo episodio spiacevole. Un branco di topi si è insediato nelle tubature idriche della cittadella di Piazzale Clodio, paralizzando la Corte d’Appello. Nei giorni scorsi anche il Policlinico “Gemelli” è stato vittima dell’attacco dei roditori che si sentivano “galoppare” nelle condutture.

“Si tratta di una vera e propria emergenza”, scrive il Messaggero. “Un inconveniente non da poco che potrebbe portare ad un forte incagliamento dell’attività giudiziaria”. La situazione rischia di degenerare. Per precauzione, intanto, l’utilizzo delle aule d’udienza è stato ridotto in attesa di un risanamento e di una bonifica.

Il fenomeno – come spiega l’associazione dei Consumatori – è direttamente legato al peggioramento del servizio di raccolta rifiuti: più l’immondizia staziona in strada, più i topi vengono attirati dalla possibilità di cibarsi. Non a caso numerose vie della capitale appaiono come discariche a cielo aperto, con i cassonetti sempre stracolmi e la raccolta che non viene effettuata con invasione di sporcizia e degrado”.

In molti hanno già soprannominato la città eterna “La grande monnezza”. In effetti, vedendo e sentendo tutte queste segnalazioni di topi, immondizia e zingari, impossibile dargli torto.

Articoli correlati

3 Commenti

  1. Micol said:

    Per la verità ci sono i topi anche in Cassazione, tanto che fuori da alcune cancellerie viene affisso un cartello con su scritto: “non lasciare bicchieri del caffè sporchi e mozziconi di sigarette in giro perché sono stati avvistati topi”

  2. massi said:

    …..centro città invaso dai ratti, argini del Tevere abitati da Rom che svaligiano furgoni pieni di bagagli di turisti se vengono lasciati parcheggiati in regolari spazi di parcheggio in una delle zone più esclusive sul Lungotevere per più di 5 minuti………ma do stamo !!!. Roma è diventata peggio delle metropoli sudamericane, con l’aggravante che di quelle città sta attuando soltanto gli aspetti più negativi. CHE VOMITO !!!!

*

Top