Roma : tra la pace Totti-Garcia e i movimenti di mercato per gennaio

 

La quiete dopo la tempesta. Uno sguardo, un sorriso tra i due che non lascia spazio a dubbi. A Trigoria – complice anche la vittoria contro il Torino – è tornato il sereno. Il volto disteso del capitano giallorosso nell’allenamento di ieri mattina, testimonia come la “lite” con il tecnico francese sia già storia.

Francesco non l’aveva presa benissimo, la voglia di giocare fino al fischio finale cercando di timbrare il cartellino era tanta. Complice la squalifica per la trasferta di Bergamo, non si aspettava di certo che sulla lavagna luminosa apparisse il numero 10 al momento del cambio. Garcia ha cercato di glissare sostenendo di voler semplicemente preservare il suo giocatore più importante.

La reazione di Totti, sicuramente esagerata, poteva avere ripercussioni nello spogliatoio. È stato bravo Garcia a gettare acqua sul fuoco, consapevole forse del fatto che avrebbe potuto lasciare il capitano in campo per quei venti minuti finali. Ma ormai è passata anche questa, caso chiuso e testa all’Atalanta.

 

Chi continua a lavorare in incognito invece è Walter Sabatini. Il d.s. giallorosso sta pensando a qualche innesto per la sessione invernale di calciomercato. Il ruolo che necessita di un intervento al più presto è sicuramente quello del terzino sinistro. Al momento Ashley Cole e Holebas non hanno convinto a pieno. Ci si aspettava di più sicuramente dal laterale inglese – visto anche il suo palmares- mentre il greco rappresenta per lo più un’occasione di fine mercato dalla quale non si poteva pretendere molto di più di quello che fatto. Ma la vera incognita sulla corsia di sinistra è Emanuelson. L’olandese, escluso dalla lista Champions, vanta appena una decina di minuti in campionato. Che il suo arrivo nella capitale non sia stato dettato dal fatto che il suo procuratore, Mino Raiola, è lo stesso di Manolas? Retroscene di calciomercato difficili da capire. Fatto sta che alla Roma serve un terzino e anche con una certa urgenza. Nei giorni passati è tornato di moda il nome di Adriano. Il difensore del Barca, seguito anche in estate, non è soddisfatto dallo scarso minutaggio offertogli da Luis Enrique. Il tecnico catalano, che aveva spinto perché restasse in Spagna, non ha mantenuto le promesse ed ora la Roma spinge sulla volontà del giocatore che è quella di cambiare aria.

Più complicata la pista che porta a Ricardo Rodriguez del Wolsfburg. Il nazionale svizzero ha una valutazione di circa 10 milioni di euro, ma al momento starebbe ascoltando la proposta di rinnovo offerta dal suo club. La Roma resta comunque alla finestra. Le alternative italiane sono rappresentate da Santon (che piace da sempre ai capitolini) e Darmian, che comporterebbe una trattativa tutt’altro che facile con il patron del Torino, Urbano Cairo.

Chi sembrava esser sulla porta con la valigia in mano è Marco Borriello. Nella giornata di ieri, l’attaccante napoletano ha invece voluto categoricamente smentire le voci che lo vedrebbero lontano dalla capitale già a gennaio. Sul suo profilo Twitter l’attaccante si è così sfogato :” Leggo fantanotizie, sento chiacchiere e voci…ho solo un obiettivo : essere protagonista al più presto con questa maglia!”. Anche Borriello è pronto a giocarsi una maglia da titolare. Con un reparto offensivo così forte, sarà sicuramente una bella sfida per lo striker partenopeo.

Articoli correlati

*

Top