Rugby: caso Cirimbilla, discriminazione beffa per i Corsari

Oltre la discriminazione, anche la penalizzazione. Il verdetto del Comitato regionale di rugby del Lazio riguardante la partita All Reds – Corsari, che non si è disputata a causa della discriminazione del nostro collaboratore Luca Cirimbilla, è arrivato ieri sera. Partita persa e quattro punti di penalizzazione per entrambe le squadre, 300 euro di multa e la condivisione delle spese arbitrali. Il Giudice sportivo si è espresso in base al referto di gara stilato dall’arbitro Marco Carrera, secondo il quale non si era ravvisata alcuna situazione di pericolo.

La decisione del giudice sportivo ha lasciato l’amaro in bocca alla squadra dei Corsari, in cui milita Cirimbilla, che si aspettava con certezza una vittoria a tavolino. Dopo l’accaduto di domenica si è aperta la questione circa la gestione dell’impianto sportivo in cui gli All Reds giocano le loro partite. In un primo momento la squadra dei “tutti rossi”, che non nasconde il proprio credo di estrema sinistra, ha provato ad attribuire la discriminazione di Cirimbilla a soggetti esterni alla loro squadra, membri del centro sociale Acrobax, attivo all’interno dell’ex cinodromo dove si trova il campo da rugby. Proprio ieri, invece, hanno rivendicato con orgoglio l’allontanamento del tallonatore dei Corsari, attirando in questa maniera la condanna di gran parte del mondo del rugby e non solo.

La squadra ha annunciato che farà ricorso al Comitato regionale e alla Federazione nazionale. “Mi dispiace esclusivamente che domenica, con la mia squadra, non abbiamo disputato una partita di rugby molto importante che ci avrebbe consentito di salire ai primi posti in classifica” dichiara Cirimbilla, che sottolinea un altro aspetto: “Oggi è capitato a me, domani potrà capitare a un altro rugbista. Questo sport insegna tutt’altro: la condivisione del sacrificio ha fatto nascere belle amicizie nel mondo del rugby, tra ragazzi di ogni schieramento politico ed estrazione sociale”. Qualcuno lo vada a spiegare agli All Reds.

Articoli correlati

*

Top