Tutti elogiano Benigni, ma in realtà è flop: -11%

Roberto Benigni
Roberto Benigni

Si parla di boom di ascolti per lo spettacolo “I Dieci Comandamenti” andato ieri in onda su RaiUno. Ma, a ben guardare, c’è stato un calo dell’11% di share che nessuno sembra aver notato.

Lui è Roberto Benigni, il premio Oscar, il vanto italico nel mondo. Il Jolly della Rai, quello che basta invitarlo al Festival di Sanremo per garantirsi il successo di pubblico, di critica, di ascolti.

Deve essere questo il motivo per cui i media continuano a ricordare l’exploit del 17 dicembre 2012 quando su RaiUno il suo show “La più bella del mondo” dedicato alla Costituzione italiana fu visto da 12milioni e 620mila telespettatori (share del 44%).

Ma se paragoniamo quel risultato ai 9 milioni e 104 mila telespettatori (share del 33.23%) che ieri sera hanno guardato “I Dieci Comandamenti” è evidente che gridare al trionfo è un tantino esagerato. Per carità, è un risultato di tutto rispetto, ma un bell’11% in meno nelle shares è da ipocriti non segnalarlo.

Anche perché il pubblico ha la memoria corta e ha già dimenticato il flop del 2013 del “Tuttodante” su Raidue, partito all’8,5 per cento e abissatosi giù giù fino al 4,5% (risultato imbarazzante a fronte, pare, di un contratto da 5,8 milioni di euro per le 12 serate. Qualcosa come cinquecentomila euro a serata).

Lo scorso ottobre, Viale Mazzini aveva annunciato con squilli di trombe e rulli di tamburo il ritorno di Roberto Benigni e dei suoi Dieci Comandamenti sulla Rai. Il dg Luigi Gubitosi per l’occasione aveva lasciato a casa la modestia annunciando «Quello del 15 e 16 dicembre è un evento da non perdere, anche perché il prossimo potrebbe essere tra Duemila anni».

I maligni hanno subito pensato che la battuta facesse riferimento al compenso di Benigni (non esattamente “a buon mercato”) che, in via del tutto eccezionale, il comico toscano ha ridotto un milione a mezzo per le due serate (anche se la cifra non è confermata). Una cifra comunque alta, tanto da far supporre che prima del 4014 sarà difficile per la Rai potersi permettere nuovamente di pagargli il cachet.

 

 

 

Articoli correlati

4 Commenti

  1. gigi said:

    Vergogna a Francesco zero! Benigni ha contato barzellette, come la storia che le pippe non sono peccato. Si vede che Bergoglio vuol mandare la gente all’inferno. Sono questi i frutti dei vaticansecondini!!!!

  2. Pingback: La paghetta di mamma Rai a Benigni: 4 milioni di euro

*

Top