Esselunga regina degli utili. La Coop fa i soldi con i Bot

esselunga coop

Per Caprotti 1,1 miliardi di profitti e la migliore redditività degli ultimi 5 anni. Le Coop restano ben lontane per fatturato (ma i loro utili arrivano dalla finanza)

Esselunga ha realizzato nel 2013 16.241 euro di fatturato per metro quadro (è così che si misura l’efficienza nel comparto) ed è l’unico dei gruppi presi in considerazione dalla ricerca di Mediobanca sulla grande distribuzione a mostrare un segno positivo (+1,3%) rispetto al 2009. Al secondo posto, ma ben distanziata, la Coop: 6.773 euro a metro quadro (con un calo del 2,5% rispetto al 2009). A seguire Carrefour, Auchan e così via.

Una bella soddisfazione per Bernardo Caprotti, patron di Esselunga, che proprio a loro dedicò il libro “Falce & Carrello”. La sua risulta dunque la formula più efficiente.

Nel quinquennio 2009-2013 il gruppo di Bernardo Caprotti ha utili per oltre 1,1 miliardi di euro contro i 157 milioni delle Coop. In termini di fatturato, Esselunga ha registrato una crescita costante, passando da 5,8 miliardi nel 2009 a 6,7 miliardi nel 2013 e registrando un incremento del 16,4% a fine periodo.

Dal rapporto Mediobanca emerge che i guadagni delle Coop nel 2013 sono stati trainati più dalla gestione finanziaria che dai supermercati. E questo grazie alla particolare natura delle coop, tra la governance e il meccanismo dei finanziamenti soci (che nel 2013 sono ammontati a 10,8 miliardi di euro).

Così nel quadriennio 2009-2013 per la Coop si può parlare di margini positivi per 249 milioni a cui vanno aggiunti 889 milioni che derivano dalla gestione finanziaria grazie a investimenti per 6,5 miliardi. Di questi, 3,1 miliardi sono titoli di Stato italiani).

 

 

Articoli correlati

*

Top