Usa: locale elimina la mancia, è l’inizio di una nuova tendenza?

mancia
mance negli Usa

Chi ha viaggiato negli Stati Uniti lo sa. Lì la mancia costituisce una vera e propria retribuzione nei confronti del personale di sala.

Ciò che da noi è considerato un contributo facoltativo, negli Usa è una quota obbligatoria che il cliente sborsa, corrispondente al 10-15% del conto, che finisce nelle tasche del cameriere che ha servito al tavolo e va ad integrare la paga da fame che percepisce (il salario minimo è fissato ad oggi a meno di tre dollari l’ora).
In casi rarissimi, inoltre, il cosiddetto “tipped worker” viene assunto a tempo pieno e gode di tutti i vantaggi di un contratto di lavoro decente.
Ma una novità potrebbe essere indicatrice di una svolta nel settore della ristorazione a stelle e strisce. Arriva da Pittsburgh, più precisamente dal ristorante “Bar Marco”, la notizia che il locale ha deciso di abolire le mance senza che venga allo stesso tempo maggiorato il conto presentato al cliente.
Per compensare i mancati introiti, i venti dipendenti del ristorante percepiranno da aprile un salario base di 35.000 dollari l’anno, godranno dell’assistenza sanitaria,  avranno diritto a 500 azioni della società e a 10 giorni di ferie pagate l’anno. Una conquista che è stata accolta entusiasticamente da tutti i lavoratori, ben contenti di firmare un contratto degno di tal nome con il quale lavoreranno per circa 40 ore la settimana con due giorni previsti di riposo.
Qualora qualche cliente volesse lo stesso elargire una mancia, quest’ultima verrà accantonata insieme alle altre e destinata ad una scuola di cucina per bambini.
Un modello da replicare, quello del ristorante “Bar Marco”, per il suo proprietario Bobby Fry. Che si dice convinto che “l’America debba finalmente capire che il lavoro nella ristorazione è una professione vera e propria”, riferendosi ovviamente anche alle recenti rivendicazioni salariali, sfociate anche in proteste eclatanti, dell’esercito degli addetti dei fast food.
Sembra davvero l’alba di una nuova tendenza, destinata a cambiate le regole del mondo del lavoro negli Stati Uniti.

 

Articoli correlati

*

Top