Dalla Maggioni (“azzittite ‘sta gallina”) alla marchetta pro Rai del Corriere

Monica Maggioni
Monica Maggioni

La direttrice di RaiNews24 su Facebook viene presa a pesci in faccia dagli utenti, con commenti tipo “Insopportabile. Mandatela a casa”. E, intanto, il Corriere celebra Camillo Rossotto, alter ego di Gubitosi.

Non se ne può più di questa voce fastidiosa“, “Mandatela a casa“. Dopo la scelta infelice di viale Mazzini di non modificare di una virgola i palinsesti in prima serata di RaiUno, RaiDue e RaiTre per dar spazio ad un qualsivoglia approfondimento sulla strage di Parigi, sulla pagina Facebook di Rainews24 gli utenti prendono a pesci in faccia Monica Maggioni, direttrice delle canale all news della Rai.

La giornalista, impegnata in una maratona televisiva dedicata alla ricerca dei terroristi, è stata bocciata su tutta la linea da quanti hanno visto il programma: “Qualcuno dica alla direttrice di far parlare gli inviati. Cerca solo sangue da ore“. La direttrice di Rainews sembra più interessata a se stessa che non a dare notizie”, “Monica, usa l’italiano. si dice cecchino, non sniper!”, “Che strazio. Un continuo gesticolare“. “Niente da fare, parla lei e basta. Bah!”“Fate stare zitta ‘sta gallina. Non fa capire nulla.

AAA

Maggioni, vuoi stare zitta un secondo?!“. “Monica interrompe e incasina tutto“.  “E’ insopportabile!“. Fate stare zitta la Maggioni. “Logorroica.”. “Tacitatela!”. Ognuno in redazione se la caverebbe meglio di lei.  “Ma non si può sostituire? Intanto in studio. Rainews24 ha ottimi giornalisti, farebbero meglio“.

Ditele che vorremmo sentire anche le risposte alle sue domande. Parla solo lei. Non fa altro che interrompere..“. Insopportabilmente prevaricante, “Gli ostaggi sono ehmmmm. in una località. ehmmmm.ahhhhh..della Francia ehmmmm. Ma come vi esprimete? Ma vi sentite?”. “Basta! Basta!“.

 

BBB

E, intanto, sul Corriere si celebra la figura di Camillo Rossotto, l’uomo che ha portato in Borsa Rai Way (che presiede) e che permetterà al gruppo di chiudere in utile anche il 2014. Questo super manager, fortemente voluto da Luigi Gubitosi con il quale si incrociano da ormai trent’anni. Coincidenza? Una delle tante.

Perché, come riporta il Corriere, Rossotto entrò in Fiat il 22 maggio 1989, giorno del compleanno di Gubitosi, allora direttore finanziario del Gruppo. Gubitosi entrò in Rai il 17 luglio 2012, giorno del compleanno di Rossotto. Romantico, vero?

Il Corriere ci fa sapere che ha una collezione di tremila matite, che suona il pianoforte (ma si è comprato anche una tromba), ma, soprattutto, che ha consentito a mamma Rai di incassare 220 milioni netti di euro, permettendole appunto di chiudere in utile malgrado i 150 milioni di tagli annunciati da Renzi. Come si fa a non amarlo?

 

Articoli correlati

*

Top