Inghilterra: manda a scuola il figlio di 3 anni con droga e coltelli

droga

Una storia di cronaca, quasi comica, arriva dall’Inghilterra, nel Kent. Un giovane papà manda a scuola suo figlio, di tre anni, con una borsa piena di droga e coltelli

No, non è uno scherzo, anche se sembra. È successo veramente. Ma è accaduto per un equivoco del genitore, Lee Webb, pusher distratto. Preparando lo zainetto di suo figlio, prima di accompagnarlo a scuola, ha confuso il suo con quello del piccolo. Come ha fatto non si sa, ma sembra che i due zaini fossero molto simili tra loro. Fatto sta che, all’ora di pranzo, quando gli insegnanti hanno aperto la borsa del bimbo, sono rimasti ovviamente senza parole. C’era di tutto dentro: cocaina, hashish, pasticche e addirittura due coltelli e un bilancino. Un kit completo da spacciatore. No, quello zaino non poteva certo essere del bambino.

Lee è stato immediatamente contattato dall’istituto, poi raggiunto dalla polizia e infine condannato dal giudice a quattro anni di reclusione per detenzioni di stupefacenti ai fini di spaccio. A nulla sono servite le giustificazioni del genitore, che ha provato a convincere gli inquirenti che quello zaino non fosse suo, che gli era stato affidato da una terza persona, che non sapeva nemmeno cosa ci fosse dentro. Niente da fare, non gli hanno creduto e per Lee si sono aperte le porte del carcere. Magari, la prossima volta, starà più attento…

Articoli correlati

*

Top