Morbo di Parkinson, ancora ignote le cause

Il morbo di Parkinson ha origine nei gangli basali, strutture situate nel profondo del cervello, decisive nel controllo del movimento. Ne fa parte anche una regione, la sub stanzia nigra, le cui cellule nervose producono dopamina. Nei parkinsoniani queste cellule muoiono per varie ragioni: per cause genetiche, ma anche in seguito a traumi celebrali. Quando muore l’80% delle cellule dopaminergiche, allora i neuroni sopravvissuti non sono più in grado di compensare la perdita e a quel punto il disturbo si fa evidente. Ad ogni modo, l’eziopatogenesi della malattia di Parkinson è attualmente sconosciuta, ma considerevoli prove ne individuano una origine multifattoriale. La diagnosi di Parkinson è prettamente clinica e allo stato attuale basata sulla identificazione, durante un approfondito esame neurologico e dopo una accurata anamnesi, di segni e sintomi caratteristici della patologia, correlati al deficit dopaminergico conseguente alla degenerazione nigostriatale, e sulla esclusione di eventuali sintomi atipici.

La ricerca sta avanzando con promettenti progetti e studi, eppure il 20-30% di essi non riesce neanche a partire per mancanza del «quorum» di volontari che vi aderiscano. Si conoscono alcuni fattori di rischio per il Parkinson – farmaci (antidopaminergici, antivertigini), idrocarburi, solventi (alogenati), erbicidi e pesticidi e in parte lo stile di vita –, sono noti alcuni campanelli di allarme – disturbi del sonno, stitichezza, perdita dell’olfatto, costipazione – tuttavia riferibili a centinaia di altre patologie più generali. Ma tutto questo non basta perché il più delle volte la malattia viene identificata in fase avanzata, alla comparsa dei sintomi motori, quando il 70% delle cellule dopaminergiche, responsabili della malattia, sono danneggiate in modo irreversibile. Occorre dunque scoprire elementi diagnostici preventivi: marcatori biologici del sangue, della saliva e/o dei tessuti (liquor cerebrale) che ne siano chiari e certi indicatori.

 

Articoli correlati

*

Top