Le assenze e Higuain fermano la Lazio: vince il Napoli

Una sconfitta che proprio non ci voleva. La Lazio perde in casa contro il Napoli e scivola al quinto posto in classifica.

I biancocelesti si vedono così superati sia dai partenopei che dalla Sampdoria di Mihajlovic, corsara a Parma.
Eppure, la compagine capitolina ha giocato comunque bene, ha creato diverse occasioni da rete, è stata sfortunata con la traversa di Parolo e con l’errore clamoroso di Cavanda che ha sbagliato un gol fatto. Poi é stata punita da Higuain, con la evidente complicità di Berisha, che si é fatto beffare incredibilmente sul suo palo. Anche Radu ha partecipato alla debacle che ha portato il Napoli in vantaggio.
La Lazio ha provato a reagire, ha avuto il pallino del gioco praticamente sempre, ma non è bastato. Ci poteva anche stare un calcio di rigore a favore della squadra romana per un fallo di mano giudicato però involontario.
Troppe assenze pesanti, troppi i giocatori titolari che sono mancati, troppa sfortuna in casa Lazio. Out Marchetti, Ciani, Gentiletti, Braafheid, ma soprattutto De Vrij, Mauri, Lulic e Felipe Anderson. Una maledizione si é improvvisamente abbattuta su Formello.
Fuori dal match Keita che aveva un’opportunità unica per dimostrare che Pioli sbaglia a non farlo giocare. Nulla da fare. Un vero peccato, perché questo stop ridimensiona un po’ gli obiettivi dei biancocelesti, anche se dal punto di vista del gioco è stata sempre la Lazio a fare la partita.
Ma adesso serve che dal mercato arrivi qualche innesto, perché le altre squadre si stanno rinforzando e Lotito deve capire che per raggiungere determinati risultati vanno fatti dei sacrifici.
Ora testa al Milan, sperando che (oltre che dal mercato) dall’infermeria possa arrivare qualche buona notizia e recuperare giocatori importanti.

Articoli correlati

*

Top