Malasanità: quanti casi come quello di Villa Mafalda?

Salgono a 10 gli indagati per la morte della bimba di 10 anni nella struttura sanitaria di Villa Mafalda avvenuta lo scorso 29 marzo. La piccola era stata ricoverata per un’operazione di ricostruzione della membrana timpanica all’orecchio destro. Inizialmente, nella prima fase dell’indagine, erano 7 i dipendenti iscritti nel registro degli indagati, tra medici, infermieri, e addetti alla sala operatoria, per l’accusa di omicidio colposo.

Ora si sono aggiunti anche due otorini, l’anestesista e un altro addetto al personale. Le indagini punteranno a far luce su cosa può essere andato storto in un’operazione che generalmente viene considerata molto banale, durante la quale, però, il cuore della ragazzina non ha retto. Eppure, ci sono numerosi lati oscuri in questa vicenda. Dalle prime ricostruzioni lette sui giornali nei giorni immediatamente successivi alla tragedia, si è parlato di una grave emorragia tra le cause del decesso. I controlli dei carabinieri, però, non avrebbero rintracciato tracce ematiche nella sala operatoria né sulla biancheria sequestrata.

La struttura di Villa Mafalda si è difesa attribuendo alla fatalità l’incidente che ha colpito il cuoricino. Eppure, a testimoniare la grave emorragia ci sarebbero le dichiarazioni messe a verbale di uno dei medici che sarebbe uscito dalla sala operatoria per la nausea provocata dall’odore della grande quantità di sangue fuoriuscito.

Ulteriori accertamenti verranno svolti per sapere se qualcuno all’interno dell’equipe medica che ha operato la ragazzina di 10 anni in precedenza è stato coinvolto in casi analoghi di malasanità, come quello di Matteo Bonetti. Il giovane esponente romano del Pdl, nel 2009 perse la vita a causa di una trombosi, mentre era in vacanza in Croazia. La morte, anche in questo caso, giunse a seguito di un’operazione, effettuata alcuni mesi prima, considerata banale che però comportò un calvario ospedaliero. La struttura interessata, allora, fu quella dell’Umberto I.

Oltre alle morti della piccola di 10 anni e di Matteo Bonetti, sembra che gli accertamenti riguarderanno anche alcune operazioni non andate a buon fine, che hanno reso gravemente invalide altre due persone.umberto i

 

Articoli correlati

2 Commenti

  1. Pingback: Novusphere

  2. Pingback: got sarp

*

Top