La Lazio sparisce a Cesena

Una Lazio irriconoscibile crolla contro il Cesena, penultimo in classifica.
I biancocelesti non sono mai scesi in campo e, a differenza del solito, non hanno mai impensierito i bianconeri, nè imposto il proprio gioco.

Dalla trasferta in Emilia Romagna non si salva nessuno, eccetto Marchetti e Klose che con la sua rete a pochi minuti dal termine ha provato a dare una scossa.
Per il resto zero assoluto.
Assenze, stanchezza e un pizzico di presunzione sono stati fatali ai capitolini. Merito anche del Cesena che ha creduto nella vittoria ed ha giocato col coltello tra i denti dal primo al novantesimo. Ogni volta che però la Lazio é chiamata a dare conferme per fare il salto di qualità, puntualmente, fallisce.
Mastica amaro Pioli che questa volta é stato tradito dai suoi ragazzi. E adesso la Champions si allontana di 5 punti, perché il Napoli ne approfitta e vince a Verona grazie al nuovo acquisto Gabbiadini.
Una sconfitta che davvero non ci voleva e che rischia di avere degli strascichi pesanti in chiave futura.
La Lazio di oggi é apparsa stanca e appagata. Servono rinforzi dal mercato, anche se ormai la sessione si è quasi conclusa, ma soprattutto serve svuotare l’infermeria il più in fretta possibile. Altrimenti saranno dolori.

Articoli correlati

*

Top