Coppa d’Africa: Ghana in finale tra i tafferugli

coppa d'africa
scontri Guinea Equatoriale- Ghana

Sarà Ghana-Costa d’Avorio la finale dell’edizione 2015 della Coppa d’Africa. A casa (ma già c’era) la Guinea Equatoriale.

La Nazionale del paese ospitante è uscita nel modo più inglorioso possibile. Il 3-0 subito dalle “stelle nere” ghanesi non è nulla, in confronto alla vergogna di ciò che è accaduto sugli spalti quasi al termine dell’incontro.

La partita era giunta stancamente all’82simo minuto di gioco, quando il pubblico di casa, irritato dal “cappotto” subito, non ha trovato di meglio che produrre un fitto lancio di oggetti indirizzato verso i giocatori del Ghana ed i suoi sostenitori sugli spalti.
L’intervento della polizia, che ha protetto con gli scudi gli atleti ed ha fatto entrare in campo i tifosi ospiti, ha scongiurato il peggio.
Durante le operazioni ha fatto la sua apparizione anche un elicottero, anch’esso bersagliato da qualsiasi cosa, nemmeno fossimo in un film d’azione.
La partita è poi ripresa per poi concludersi frettolosamente, per evitare altri incidenti.

Ghana quindi in finale domenica contro la Costa d’Avorio, che nella partita vinta per 3-1 contro la Repubblica Democratica del Congo ha visto un Gervinho in grande spolvero (ha anche segnato una rete) ed il neo acquisto romanista Doumbia scaldare la panchina per tutti i 90 minuti.
Per la Guinea Equatoriale, invece, un meritato ridimensionamento, dopo la vittoria “arbitrale” nei quarti ottenuta a spese della Tunisia.

Articoli correlati

*

Top