Roma-Juve: la scaramanzia di Garcia

roma

Stasera, ore 20:45, il big match Roma-Juventus. I giallorossi giocano per riaprire un campionato che sembra già finito, i bianconeri per chiuderlo definitivamente. Grande attesa allo stadio Olimpico per una sfida importante, che ha sempre un sapore particolare.

I capitolini non hanno nulla da perdere e questo potrebbe essere un vantaggio. Dopo le infinite polemiche dell’andata, stavolta Garcia fa pre-tattica e si affida anche un po’ alla scaramanzia, visto che l’atteggiamento di presunzione, avuto finora, non ha mai pagato.

“È chiaro che ormai noi giochiamo per il secondo posto. Anche perché qualche divinità mi avrà punito quando parlai di scudetto”, le parole dell’allenatore francese. Una teoria totalmente opposta a quella portata avanti fino ad un paio di settimane fa. Ma più che alla sfortuna e a prendersela col fato, forse dovrebbe fare mea culpa e ammettere le proprie responsabilità. Perché di errori ne sono stati commessi diversi.

Questa sera per i giallorossi la possibilità di accorciare le distanze: da meno 9 a meno 6. Ma anche il rischio, concreto, di sprofondare a 12 punti dalla “Vecchia Signora”. I tifosi, seppur consapevoli della superiorità bianconera, ci credono e proveranno a spingere Totti e compagni verso la vittoria, che senza Pirlo e Pogba (forse) diventa meno impossibile. Nel calcio di rimonte incredibili ce ne sono state diverse. E poi chissà che il nuovo atteggiamento di Rudi possa portare i suoi frutti…

Articoli correlati

*

Top