Roma: il sogno scudetto e quei media “pentiti”

roma

In casa Roma, dopo i proclami di scudetto di qualche mese fa, è tempo di fare dietrofront. È partita la macchina delle critiche, si cercano i responsabili di una stagione fin qui molto deludente. Il paragone con la Juventus è ormai crollato, le colpe sono di tutti. Preparatore atletico, Garcia, Sabatini, Pallotta, acquisti sbagliati, cessioni, Totti, De Rossi e chi più ne ha più ne metta.

Si sono rotti gli equilibri, regna un clima quasi isterico intorno a Tigoria. Nessuno è stato risparmiato, tutti sono finiti nel mirino di media e giornalisti. Gli stessi giornalisti che riempivano le colonne dei quotidiani con titoli a caratteri cubitali sulla forza della Roma e su una vittoria del campionato quasi scontata.

La polemica numero uno riguarda i due simboli giallorossi, il Capitano e “Capitan Futuro”, entrambi sostituiti contro la Juventus. La Roma, una volta usciti Totti e De Rossi, ha iniziato a giocare bene. Soltanto una casualità o un campanello d’allarme?

Poi tiene banco il caso Iturbe, costato 23, 6 milioni di euro. Soldi, fino a questo momento, spesi malissimo da Sabatini, contestato anche per le cessione di Benatia e successivamente di Destro e per gli ultimi arrivati Dumbia e Ibarbo. Ma la stampa romanista ce ne ha per tutti. “Il gruppo è malato”, scrive il “Messaggero, “Roma: fuori i colpevoli”, il “Corriere dello Sport”. Presi di mira anche Pjanic, fino a poco tempo fa considerato uno dei più forti giocatori del Mondo, Gervinho che “non è ancora tornato dalla Coppa d’Africa” e De Sanctis che “disturba i difensori”. Nainggolan, poi, è scontento dell’esclusione nel match contro la Juve e chiede il rinnovo contrattuale e Strootman ha annunciato il rientro in campo con un tweet polemico: “Chi sono quei giornalisti che vogliono il mio male? Io sto per tornare”. Garcia, dal nuovo Guardiola, è diventato l’allenatore più incompetente della Serie A. Infine, immancabile, è già è partita la campagna acquisti per il prossimo mercato. “Dybala il nome giusto per ripartire”, si ma i soldi?

Insomma, in un clima di confusione totale dove tutti sembrano colpevoli, la Roma prova a rimanere in piedi e conquistarsi questo secondo posto, fondamentale per evitare i preliminari di Champions. Urge un cambio di rotta. Svegliati Roma!

Articoli correlati

*

Top