Caso Aldrovandi: il Senato autorizza a procedere contro Giovanardi

È arrivata l’autorizzazione a procedere nei confronti del senatore di Ncd-Ap Carlo Giovanardi da parte della Giunta per le Immunità del Senato.

L’accusa di diffamazione aggravata riguarda le dichiarazioni rilasciate nel corso del programma radiofonico “La Zanzara” nel 2013 in merito alla morte di Federico Aldrovandi.

“Quello nella foto di Aldrovandi non è sangue, ma è un cuscino rosso” e poi “Neanche la madre ha detto che è sangue e neanche lo può dire …perché non è così”, ha sostenuto Giovanardi intervistato da Giuseppe Cruciani su Radio24.

Hanno votato contro la richiesta dei magistrati di Ferrara i rappresentanti nella Giunta per le Immunità del Senato di Forza Italia, Gal, Ncd e Lega. A favore invece si sono espressi Partito Democratico e Movimento 5 Stelle. La foto oggetto delle dichiarazioni di Giovanardi è quella esposta dalla madre di Federico Aldrovandi, Patrizia Moretti, in occasione della manifestazione di solidarietà verso i quattro agenti delle forze dell’ordine condannati.

La manifestazione si era svolta proprio sotto gli uffici del Comune dove lavora la donna, che decise di esporre la foto del figlio deceduto, con il volto sfigurato. L’immagine venne definita, anche da Giovanardi, modificata, che poi ha provato a ritrattare le proprie affermazioni: “Ho sempre detto che la foto mostrata dalla signora Moretti era vera, altra questione è rappresentata dalle differenti versioni che nel processo e fuori dal processo sono state date di quello che appare nella foto…”. Niente da fare: la Giunta ha dato il via libera a procedere ai magistrati. Ora la decisione dovrà essere confermata dall’Aula di palazzo Madama.

Articoli correlati

*

Top