Mamme zingare arrestate: facevano prostituire le figlie minori

zingare

Due zingare sono state arrestate dai Carabinieri di Grosseto con l’accusa di far prostituire le loro figlie e una loro amica, tutte e tre minorenni.

Ci sarà pure molto da imparare dalla loro cultura come sostenuto più volte dalla nostra presidente della Camera, Laura Boldrini e forse non si potrà scrivere ‘zingare’ sui social network, pena la chiusura dell’account come è successo al leader della Lega, Matteo Salvini. Eppure da Grosseto arriva un nuovo episodio agghiacciante legato alla cultura Rom. Due donne di 39 e 36 anni che vivono in un camper sono state arrestate dai Carabinieri presso un campo nomadi a Follonica: le indagini erano partite nel maggio dell’anno scorso, quando un uomo di 54 anni venne sorpreso in compagnia della figlia minore di una delle due zingare.

Sul termine adottato – zingare – è bene specificare come ci si rifaccia all’appello firmato da Guido Ceronetti apparso addirittura sulla prima pagina di Repubblica lo scorso novembre. “Il Rom non esiste torniamo a chiamarli zingari” sotto l’occhiello che recitava “Diritto d’untore”. Ipse dixit, ma forse invece che bisticciare su quali termini utilizzare per definire un’etnia, sarebbe molto più opportuno valutare quanto gli zingari vogliano inserirsi nel tessuto sociale delle comunità che li ospitano o in che condizioni vivono e fanno vivere i propri familiari all’interno dei loro accampamenti.

I successivi approfondimenti investigativi, attraverso numerose testimonianze, analisi del traffico telefonico e vari appostamenti compiuti da militari in borghese, hanno accertato le responsabilità delle donne zingare di Follonica. L’accusa è quella di prostituzione minorile, reclutamento e favoreggiamento della prostituzione.

Non solo le figlie-lucciole, anche le mamme zingare – secondo le indagini coordinate dalla procura di Firenze – esercitavano la prostituzione. Nel giro, inoltre, è finita pure una terza ragazza rom, anch’essa minorenne, domiciliata presso lo stesso campo nomadi.

Le due zingare sono state così condotte nel carcere di Pisa e la vicenda è stata segnalata ai servizi sociali che con ogni probabilità prenderanno in affidamento le ragazze minorenni.

Articoli correlati

2 Commenti

  1. Pingback: facevano prostituire le figlie minori - AllNews24

*

Top