Massacro dei cristiani: i numeri di un orrore taciuto dai media

Le persecuzioni e le esecuzioni di un dramma attuale

Il fenomeno, evidentemente, non attrae i mass-media. Eppure i numeri ci sono. Quelle della persecuzione e dell’uccisione dei cristiani nel mondo sono cifre che fanno riflettere. Secondo la Commissione episcopale dell’Unione europea sarebbero 200 milioni i martiri perseguitati. Il sito www.porteaperteitalia.org ha stilato una vera e propria classifica delle nazioni protagoniste della caccia ai fedeli di Cristo. Stabile, al primo posto, si conferma la Corea del Nord, che da dodici anni consecutivi può vantare questo triste primato. Tra i 50 mila e i 70 mila cristiani sarebbero prigionieri nei campi di prigionia nordcoreani.

Ogni anno, nel mondo vengono uccisi 105 mila cristiani delle diverse confessioni, circa 150 milioni sono quelli sterminati.

Dopo la Corea del Nord, tra i primi 10 paesi nella vergognosa lista, seguono la Somalia, la Siria, l’Iraq, l’Afghanistan, l’Arabia Saudita, le Maldive, il Pakistan, l’Iran e lo Yemen. Quasi tutti sono a maggioranza islamica e proprio l’estremismo di questa religione sarebbe la causa principale dell’odio verso i cristiani. Tra questi paesi, troviamo vere e proprie potenze economiche e finanziarie, con le quali l’occidente ripetutamente stringe accordi economici o alleanze politiche più o meno trasparenti. I due cristiani crocifissi in Siria, per i quali Papa Francesco ha versato le proprie lacrime, sono, dunque, solo la punta di un iceberg nascosto da un vasto mare di menzogna o, peggio ancora, di disinteresse in merito voluto e propagato dalle principali testate italiane ed europee.

A prescindere dalle importanti e coraggiose parole del Santo Padre, dobbiamo augurarci che le coscienze di tutto il mondo siano più vigili sulla tragedia che sta colpendo i cristiani. I “testimoni della Croce” come li ha definiti Bergoglio, sono i fedeli di una religione nata proprio tra le persecuzioni della Roma imperiale. E rischiano di rivivere, duemila anni dopo, lo stesso martirio.

 

Articoli correlati

11 Commenti

*

Top