Ragazza inglese non vuole figli: “sterilizzatemi così non ci penso più”

Holly Brockwell è una ventinovenne inglese che non vuole figli. Scelta legittima, per carità. Ma lei, per togliersi il pensiero una volta per tutte («restare incinta è il mio peggior incubo»), chiede di essere sterilizzata una volta per tutte.04

Per “risolvere la questione” si è rivolta a diversi medici di base nel Regno Unito chiedendo di essere resa sterile con un’operazione a carico del servizio sanitario inglese. Ma continua a ricevere rifiuti.

«So già che non voglio figli. Perché non posso essere sterilizzata?». L’obiezione dei dottori è che, data l’età, potrebbe cambiare idea e pentirsi della scelta fatta. «Perché, fare figli non è una decisione altrettanto irreversibile?» controbatte.

Holly è convinta che non cambierà mai idea. «Da quando ho capito che non voglio figli e sono convintissima che non li vorrò mai  ho chiesto di poter essere sterilizzata. L’ho chiesto almeno ogni anno da quando avevo 26 anni – ora ne ho 29 – e ogni volta ho ricevuto un rifiuto».

«Eppure sono considerata matura abbastanza per averne bambini da quando ho 16 anni, ora ho il doppio dell’età. Se a 16 una donna è abbastanza grande per prendere una decisione che riguarda non solo lei, ma il bimbo, il padre e la società in cui il piccolo crescerà, allora di sicuro io sono abbastanza grande per fare una scelta che riguarda solo me».

Anche se sta raccogliendo il denaro per sottoporsi all’operazione in una clinica privata, la ragazza vorrebbe che fosse il servizio sanitario inglese a provvedere al suo intervento: «Pago le tasse e il servizio sanitario offre questa procedura: perché non posso averla? Perché i medici di base sembrano non poter accettare che una giovane donna possa aspirare a essere qualcosa di più che una fabbrica di bambini. Lo trovo molto triste».

 

 

Articoli correlati

*

Top