[Video] Million marijuana march, la festa delle canne a Roma

Una vera e propria “zona franca”. Ragazzi giovanissimi, musica reggae e marijuana. Tantissima marijuana. Ovunque era un “rollare” e fumare. Tutti con una canna in mano. È il Million marijuana march, manifestazione che si tiene ogni anno in tantissime piazze europee e che, ieri, ha sfilato per le vie di Roma. Nel corteo tutto era concesso: spacciare, consumare.  Questa quattordicesima edizione italiana aveva un intento nobile, inaugurare “l’era dell’Umanopolio, né con le narcomafie né con le multinazionali”. A parole, ovviamente. In realtà, invece, è stata la sagra del “fuma, fuma”. Nessun ideale, nessuna “lotta”, solo l’occasione per farsi un po’ d’erba senza essere disturbati dalla polizia. Già, perché ieri pomeriggio sembrava che nessuno (né chi doveva controllare, né per chi “manifestava”) ricordasse che nel nostro Paese, che lo si accetti o meno, il consumo di marijuana è ancora illegale. Quello che non è previsto dalla legge è, soprattutto- aprire una busta di erba e venderla al primo ragazzino che passa.  E l’unica domanda che avesse un senso era: “è bona?”. Buona o no, alla fine del corteo, era un fiorire (a proposito di piante) di occhi rossi, frasi sconnesse e sorrisi ebeti. Si, mi sa che era “bona” davvero.



Articoli correlati

0 Commenti

*

Top