Roma: Ashley Cole picchiato dalla modella di Play Boy

Ashley Cole

In campo con la maglia della Roma non si vede da due anni, ma fuori dal rettangolo Ashley Coleil va come un treno. Festini, discotechee soprattutto tante belle donne. Peccato però che i tifosi non lo sopportino più proprio per i suoi atteggiamenti poco professionali, ma dovranno aspettare un altro anno per vederlo emigrare altrove (il suo contratto scade nel 2016).

In questi giorni le pagine dei tabloid britannici sono incentrate proprio sul terzino inglese. Il giallorosso si è reso protagonista prima di una serata in Spagna, in un noto locale madrileno (una festa costata 50 mila euro), poi, di ritorno a Londra è stato preso a pugni da una ragazza di Play Boy che gli avrebbe spaccato il labbro. Motivo? “Era alterato”, ha dichiarato Carla Howe. “L’ho preso a pugni per tre volte, inoltre nella mia mano destra, quella con cui lo colpivo, indossavo un anello”.

La ragazza in questione è anche la sorella di una ex del calciatore, Melissa e Cole l’avrebbe scambiata proprio con lei. “Si, pensava che fossi Melissa. Mi aveva seguito dalla sezione Vip nella zona dell’atrio e si è messo faccia a faccia con me. A quel punto mi sono scagliata contro di lui. Se lo meritava, pensa di poter trattare le donne come spazzatura”.

Insomma il buon Ashley Cole, oltre a non vedere più il campo, adesso prende anche le botte dalle donne. Sembra ormai la fine di un mito, di un giocatore che è stato capitano della Nazionale inglese e inserito nella top 50 dei miti dell’Arsenal e che era arrivato nella Capitale per portare esperienza e mentalità vincente a tutta la retroguardia giallorossa. Le cose, però sono andate diversamente…

Articoli correlati

*

Top