Gironi Europa League: la Lazio può (e deve) farcela

Dnipro, Saint Etienne e Rosenborg. Non sarà certo la Champions, ma anche l’Europa League ha il suo fascino. La Lazio è stata eliminata ai preliminari dal Bayer e “retrocessa” nella vecchia Coppa UEFA.

L’urna di Montecarlo ha scelto le avversarie dei biancoclesti e il girone (G) della squadra capitolina non é dei più semplici, ma comunque non proibitivo.

D’altronde, se si vuole arrivare fino in fondo alla finale di Basilea bisogna battere tutti.

La Lazio ha pescato dunque i vice campioni della passata edizione del Dnipro, i francesi del Saint Etienne e i norvegesi del Rosenborg.

Si tratta di squadre ostiche, senza dubbio, ma alla portata di Klose e compagnia. Ci sono alcuni gironi molto più tosti come quello dell’Ajax  capitato insieme a Celtic e Fenerbahce e Molde.

È andata benino anche alle altre italiane. Napoli nel gruppo D con Bruges, Legia Varsavia e Midtjylland;  Fiorentina nel gruppo I con Basilea, Lech Poznan e Belenense
Girone competitivo, non dobbiamo sottovalutare nessuno”, ha dichiarato Pioli.

Il cammino europeo dei biancoclesti, anche se non è quello di Champions, è pronto a cominciare e i capitolini vogliono arrivare fino in fondo.

Articoli correlati

*

Top