Roma: nuova maglia e infortuni (troppi)

roma

Domani sera, in occasione del match di Champions contro il Bate Borisov, la Roma inaugurerà la terza maglia Nike. Una casacca che a molti tifosi è subito piaciuta, mentre ad altri, come si legge sui social network, un po’ meno visto che non ha nessun tipo di legame con i colori giallorossi.

“I calciatori della Roma, in alcune delle trasferte cruciali della stagione 2015-16, scenderanno in campo con una divisa color grigio chiaro con dettagli neri”, si legge nel comunicato ufficiale della società. “La tonalità del colore dominante di maglia e pantaloncini, evoca il simbolo della squadra e della Capitale: la Lupa con il suo manto grigio. Questo simbolo della città è protagonista nello stemma della Roma, che raffigura la Lupa che allatta i due gemelli Romolo e Remo. Il grigio chiaro viene messo in risalto da un design sfumato in nero che parte dai bordi delle maniche e dei pantaloncini. Nelle partite in notturna, questo particolare effetto metterà in risalto la fisicità dei calciatori sotto la luce dei riflettori”. La casacca sarà in vendita dall’1 ottobre su asromastore.it, nike.com e presso i Roma Store e i rivenditori ufficiali Nike. 

Ma più che alla nuova maglia, la Roma dovrà pensare ai tanti infortuni che hanno colpito la squadra e che costringeranno domani Garcia a schierare una formazione rimaneggiata. Non solo, le notizie che arrivano dall’infermeria sono quasi tragiche. Totti ha riportato una lesione muscolare alla coscia destra e dovrà star fermo un mese e mezzo almeno. Stesso discorso per Dzeko che si è procurato un trauma distrattivo del ginocchio destro. Per Keita invece si parla di due settimane di stop. Iago Falque, poi, non è al meglio.

Insomma, la Roma perde i pezzi, ma quello che non può assolutamente fare è perdere la partita di domani contro il Bate Borisov. Fondamentale infatti, per il cammino Champions, conquistare tre punti chiave con i bielorussi.

Articoli correlati

*

Top