Platini e quei misteriosi 2 milioni di franchi svizzeri…

platini

Platini ma che combini? Proprio tu che professi i valori di un calcio pulito? Proprio tu che hai festeggiato una Champions League, alzandola al cielo ed esultando mentre 39 persone avevano appena perso la vita allo stadio Heysel?

È ancora presto per affermare con certezza che stia per arrivare un’ondata di guai per l’ex attaccante della Juventus, ma se il buongiorno si vede dal mattino, la posizione del presidente dell’Uefa non è delle migliori. Ed a molti tifosi italiani (di sicuro quelli laziali) questo non dispiacerebbe affatto.

Leggendo “Repubblica” saltano fuori tutte le ambiguità su questi “famosi” 2 milioni di franchi svizzeri versati sul conto del 3 volte Pallone d’Oro. Il documento contabile che giustificherebbe questo movimento, effettuato a febbraio 2011 sul conto corrente proprio di Platini non salta ancora fuori dai bilanci della Fifa. Né tantomeno risulta un pagamento di tale entità a chi quei bilanci è stato chiamato a controllare, dal 2002 al 2013, in qualità di presidente del Comitato di audit interno: Franco Carraro. “Non ricordo di aver visto una voce di spesa di 2 milioni di franchi a favore di Platini per il suo lavoro da consulente“, ha dichiarato a “Repubblica”.

Una situazione delicatissima per il numero uno dell’Uefa che potrebbe vedere infranti i suoi sogni di prendere il posto di Blatter sulla poltrona della FIFA se il “mistero” non verrà risolto.

Intanto il procuratore generale della Confederazione svizzera Michael Lauber, che ha sul tavolo il fascicolo d’indagine più esplosivo per il calcio mondiale, continua ad indagare. Come tutti sanno Blatter è accusato di aver stipulato nel 2005 un contratto “in violazione dei suoi doveri fiduciari e contro gli interessi della Fifa” con l’Unione calcistica dei Carabi del controverso Jack Warner, arrestato nel maggio scorso dall’Fbi per tangenti. Ma l’attenzione si è ora concentrata su quel misterioso “disloyal payment” da 2 milioni di franchi disposto sul conto di Platini e autorizzato personalmente da Blatter. Cosa c’è sotto? Mazzette? Pagamenti non dovuti? Ci vorrà ancora del tempo prima di scoprire la verità.

Intanto, sembrerebbe proprio che Michel non riesca più a dormire sonni tranquilli…

 

Articoli correlati

*

Top