Stadio Roma: senza Marino il progetto è a rischio?

roma

Senza Marino il progetto per il nuovo stadio della Roma è a rischio? Forse. Del resto, che ci siano degli ostacoli, concreti, per la realizzazione dell’impianto a Tor Di Valle non è più un segreto. E nemmeno che la Procura di Roma abbia aperto un’inchiesta sulle cubature dell’area concesse dal Comune.

Inchiesta che però, questa mattina, è stata archiviata, anche se i magistrati sollecitano un parere dell’Autorità di bacino del Tevere prima di pronunciarsi.

Il progetto rimane comunque fermo all’esame della Regione per l’approvazione definitiva. E i problemi da superare restano molti (rischio idrogeologico e mancanza di interesse pubblico in primis) e senza il chirurgo la situazione potrebbe anche assestarsi e i tempi allungarsi ulteriormente. A confermarlo anche Alessandra Cattoi, assessore, braccio destro e amica dell’ormai ex sindaco Ignazio Marino. Parlando degli errori commessi dal primo cittadino “ha sbagliato, ma il Pd romano non lo ha mai tollerato”, si è anche soffermata sulla questione del nuovo stadio giallorosso.

“Il progetto è a rischio e secondo me senza Marino ci saranno grandi passi indietro a riguardo”. Ecco, forse, spiegata la tesi del “Messaggero”, che però non trova alcuna conferma al momento, secondo la quale la squadra capitolina sarebbe pronta ad appoggiare per una nuova, eventuale, nuova candidatura.

Articoli correlati

*

Top