La campagna social per salvare il pastificio Rummo

#SaveRummo. Questo è l’hashtag lanciato sui social network della campagna per salvare le eccellenze del sud Italia colpite da un’alluvione.

Nella notte tra mercoledì 14 e giovedì 15 ottobre una violenta alluvione ha colpito Benevento. I danni sono enormi e molti di essi devono ancora essere calcolati e valutati. Purtroppo però una cosa è certa: Agrisemi Minicozzi, Metalplex e Rummo, tre aziende leader dell’economia della zona, sono completamente in ginocchio. Macchinari, materie prime, quintali di prodotti sono andati distrutti. In totale nella zona industriale sono rimasti senza lavoro 1.500 tra operai e dipendenti.

«La palazzina dei nostri uffici», ha raccontato all’Ansa Antonio Minicozzi, titolare insieme ai suoi fratelli della Agrisemi Minicozzi, «è finita sotto otto metri d’acqua, è stata spazzata via in un attimo, così come i nostri capannoni sono stati distrutti insieme ad oltre 100mila quintali di semi per cereali pronti per la consegna a tutto il mercato agricolo del Sud Italia». «Non so che dire, che fare: chiedo aiuto e sostegno a chiunque», ha aggiunto con le lacrime agli occhi.

Ed è per questo che su Facebook e Twitter è stata lanciata una campagna social per aiutare operai dipendenti e dirigenti delle aziende. Gli organizzatori, che hanno già raccolto 83mila adesioni, scrivono: “Per difendere le nostre produzioni, per valorizzarle in momenti di difficoltà come questo, per tutelare il nostro territorio. È per questo che dobbiamo aiutarla. Ci basta guardare i volti degli operai per capire quanto sia grave quello che è successo”. Poi invitano gli utenti ad aderire alla campagna acquistando un pacco di pasta Rummo e postando la foto del prodotto su Facebook.

Articoli correlati

*

Top