Usa: figlio del ministro francese Fabius ricercato per debiti di gioco

Thomas Fabius

Il figlio dell’attuale ministro degli Esteri francese, Laurent Fabius (quello a sinistra nella foto) è oggetto di un mandato d’arresto della giustizia del Nevada per aver accumulato debiti di gioco per 3 milioni di euro.

L’ombra dello scontro diplomatico si allunga tra Usa e Francia. Proprio mentre il padre veniva scelto come capo della diplomazia francese dall’allora neo-presidente Francois Hollande, nella notte tra il 15 e il 16 maggio 2012, Thomas Fabius – 33 anni – pensava bene di festeggiare nei casino di Las Vegas. Peccato che non è andata nel migliore dei modi e così per coprire i debiti è dovuto ricorrere ad assegni in bianco del valore di 3 milioni di euro.

Non è la prima volta che Thomas Fabius, il figlio del politico transalpino, finisce nei guai giudiziari per il suo vizio sfrenato per il gioco: non a caso è stato già interdetto dai casinò francesi. Non solo: un tribunale transalpino indagò sull’acquisto, nel giugno del 2012, di un appartamento a Parigi di 280 metri quadri da 7 milioni di euro: il rampollo spiegò di averlo comprato grazie a un prestito bancario. Nel 2011, il ragazzo venne condannato per essersi intascato 90.000 euro che gli erano stati affidati da un investitore per sviluppare un progetto di carte Sim. Secondo Valeurs Actuelles, quei soldi gli sarebbero serviti per saldare i debiti di gioco. Mentre un casinò di Monaco, nel 2013, decise di cancellare un suo mega-debito da 700.000 euro.

Ora, dunque, arriva il nuovo incidente giudiziario che coinvolge gli Usa: il mandato d’arresto non è internazionale ma riguarda tutto il territorio degli Usa. Se metterà piede nel territorio statunitense Thomas Fabius rischia dunque l’arresto immediato.

Articoli correlati

*

Top