Chiara Insidioso: pena ridotta a 16 anni in Appello per Falcioni

chiara insidioso

Quello che non doveva succedere è successo. Ennesima batosta per la famiglia di Chiara Insidioso. Questa mattina, infatti, la corte di Appello presieduta da Daniela Rinaldi, chiamata a pronunciarsi sulla sentenza di secondo grado nei confronti di Maurizio Falcioni, condannato in primo grado a vent’anni, ha ridotto la pena di quattro anni. Il criminale dovrà così scontare 16 anni e non più 20.

Sdegno e rabbia in Aula per questa decisione, soprattutto da parte del papà di Chiara, Maurizio. “E’ una vergogna, meglio non aggiungere altro in questo momento. Potrei dire cose davvero gravi e pesanti”.

Increduli anche i tanti amici e conoscenti della giovane ventenne presenti alla lettura della sentenza e fuori il Tribunale di Roma. “Ci uniamo al dolore della famiglia, è come se l’avessero ‘uccisa’ una seconda volta”.

Falcioni, in Aula, non ha nemmeno avuto il coraggio di guardare Maurizio Insidioso negli occhi (ma avrebbe chiesto scusa a Chiara parlando col giudice), che, tra le altre cose, ha avuto anche un malore ed è stato trasportato all’ospedale Santo Spirito.

*

Top