Mattia Perin: una notte “da pecora”

perin

Dopo la prima parte di stagione saltata per infortunio, Mattia Perin ha ripreso il suo posto da titolare, tanto da riconquistarsi anche la convocazione con la Nazionale. A far parlare di lui, però, in questo caso è la sua “vita amorosa”.

“Chi nasce pecora non può morire leone”, così scriveva su Instagram Mattia Perin dopo la partita Genoa-Frosinone. Il portiere, di Latina, aveva canzonato così gli avversari dando sfogo ad uno storico odio campanilistico per la Ciociaria.

Eh già. Peccato che, fuori dal campo e fuori dai social, a Mattia le ciociare piacciano eccome. Il team di Alfonso Signorini ha paparazzato Perin in una discoteca romana avvinghiato alla bella e prosperosa Alessia Macari, showgirl del programma di Paolo Bonolis “Avanti un altro”.

La Macari è di Casalvieri, un paesino a due passi dal luogo in cui si allena il Frosinone. Dopo aver seguito la partita al Matusa con la sua bella sciarpetta giallo azzurra ha trascorso il post-partita con il bel 23enne di Latina.

Lei dopo essersi vista in prima pagina su Chi ha smentito tutto. Dal suo profilo Twitter ha cinguettato: “Ciao a tutti, ci tenevo ad informarvi che la foto, uscita oggi, con Perin è solamente un bacio sulla guancia di saluto dopo la partita di domenica che ci ha visto avversari, niente di più e niente di meno”. Nel frattempo i tifosi del Frosinone lo hanno riempito di insulti, non solo sul web.

Per carità, a vent’anni ognuno ha il sacrosanto diritto di baciare chi vuole. Certo, la battute sui leoni e le pecore in questo caso si sprecano, ma lasciamo stare. Magari, caro Mattia, la prossima volta un po’ meno astio verso una categoria, che nella vita non si po’ mai sapere.

Articoli correlati

*

Top