Sperimentazione animale, in USA stop alla ricerca su scimpanzé

scimpanzé, sperimentazione animale, laboratori

I 50 scimpanz√© ancora a disposizione della sperimentazione nei laboratori dei National Institutes of Health (Nih) degli Stati Uniti torneranno nel loro habitat, poich√© si √® deciso di non utilizzare pi√Ļ questi animali ai fini della ricerca.

¬ęPenso che sia il naturale passo successivo a un processo durato cinque anni per cercare di venire a patti con i benefici e i rischi della sperimentazione su questi animali molto speciali¬Ľ spiega¬†il direttore dei Nih, Francis Collins.

D’altra parte, come lui stesso ammette,¬†¬ęabbiamo raggiunto un punto in cui la necessit√† di fare ricerca su questi animali si √® essenzialmente ridotta a zero¬Ľ.

Quindi questi cinquanta esemplari andranno a raggiungere i circa 310 scimpanzé mandati in pensione nel 2013, ma tenuti per altri due anni a disposizione per casi di emergenza.

Ma se questa notizia¬†viene salutata con entusiasmo dalle varie associazioni in difesa del diritti degli animali, Frankie Trull, presidente della Fondazione per la Ricerca Biomedica, non nasconde la sua delusione di fronte a questa decisione dei Nih che lui giudica “sorprendente”¬†considerando che ¬ęla missione primaria di questa istituzione √® tutelare la salute pubblica¬Ľ.

Dello stesso parere Peter Walsh, dell’universit√† della Louisiana, che sottolinea come questa decisione abbia di fatto¬†compromesso gli studi per lo sviluppo¬†di¬†un vaccino contro l’Ebola.

Inutile dire che gli animalisti sono invece entusiasti:¬†¬ęLa sperimentazione sugli scimpanz√© √® eticamente, scientificamente e giuridicamente insostenibile. Siamo sollevati e felici che i Nih abbiano mantenuto la loro¬†promessa di porre fine alla ricerca sugli scimpanz√©¬Ľ commenta¬†Justin Goodman, direttore della Peta, l’Organizzazione per il trattamento etico degli animali.

Articoli correlati

*

Top