Dimmi che gruppo sanguigno hai e ti dirò cosa mangiare

Nella foto il Dott. Piero Mozzi

Tutti ne hanno sentito parlare, in moltissimi lo adorano, gli scettici lo attaccano. È il Dottor Piero Mozzi e  sostiene un regime alimentare che incrocia gruppi sanguigni e combinazioni di cibo.

Il suo libro (autoprodotto nella cooperativa da lui fondata Le Mogliazze), è arrivato al terzo posto nella classifica della Varia. «Hanno fatto tutto il passaparola e i risultati che la gente ottiene seguendo i miei consigli», spiega il dottore, quando gli si chiede il motivo del suo successo.

Nato a Bobbio (Piacenza) nel 1950, laureato in Medicina nel 1977. Arroccato nella Val Trebbia dal 1974. Padre di due figli, avuti con Velia, ex insegnante. Piero Mozzi predica la teoria dell’alimentazione secondo i gruppi sanguigni, da 40 anni. La sua teoria si rifà alle sperimentazioni sulla relazione fra diete e gruppi sanguigni iniziate negli anni Sessanta dal naturopata americano Peter D’Adamo.

Una teoria nata «dalla mia curiosità e dall’esperienza personale.– spiega il naturopata a Vanity Fair – Quando a 20 anni ho notato che dopo una scorpacciata di fragole mi veniva la febbre, o che ogni volta che bevevo il latte avevo fortissime coliche, ho cominciato a farmi domande, ho tolto latte, cereali e certa frutta e sono stato bene. Se osservi come reagisce il corpo mangiando alcuni cibi piuttosto che altri, puoi vivere senza ammalarti né prendere medicine». E quando si hanno già malattie gravi o in stadio avanzato? «Lì si può fare ben poco. Bisogna agire prima, ascoltarsi e imparare a capire come reagisce il nostro corpo quando mangiamo qualcosa».

La dieta del gruppo sanguigno, che per stessa ammissione del dottor Mozzi non è riconosciuta da studi scientifici, si basa sul fatto che i globuli rossi di ogni gruppo reagiscono in modo diverso agli alimenti. «Il cibo» – spiega – «può avere effetti positivi o negativi sul sistema immunitario, quello che mangiamo può farci ammalare o star bene. La scelta è nostra. Io mi baso soprattutto sull’esperienza e l’osservazione».

Bisogna sottolineare, però, che un archivio con una casistica non esiste. La medicina infatti è piuttosto scettica. Il Langone Medical Center di New York, ad esempio, sostiene che le diete per gruppi sanguigni A e 0 sono immotivatamente restrittive. Eliminare interi gruppi di alimenti può portare alla perdita di peso ma anche ad un insidioso impoverimento nutrizionale.

All’origine della dieta del gruppo sanguigno ci sarebbero, quindi, presupposti veri ma le conclusioni che sono state tratte per formulare i quattro diversi tipi alimentari, sono troppo selettive.

Più che altro il Dott. Mozzi si attiene alle decine di migliaia di lettere di persone che lo ringraziano per “avergli cambiato la vita”. E anche la trasmissione a cui partecipa da anni come ospite fisso su Telecolor trabocca di persone che raccontano come con la sua dieta sono spariti problemi e malesseri.

Le sue conferenze sono sempre sold out. E, alla fine di ognuna, il dottor Mozzi chiede gruppo sanguigno e i valori degli esami. Ciò che interessa maggiormente però sono le abitudini alimentari e di vita. Una volta avuto il quadro, il dottore spiega, suggerisce, toglie, aggiunge alimenti. Spiegando che cosa provocano. Alcuni pazienti fanno centinaia di chilometri per ascoltarlo. Pendono tutti dalle sue labbra.

Ciò che il “guru” sconsiglia sono soprattutto latte e latticini, cereali con glutine, carne di maiale e alimenti affumicati che fanno più o meno male a tutti. Poi all’interno dei gruppi ci sono infinite variabili. Per esempio il gruppo 0 può mangiare tutta la carne che vuole, mentre all’A è permessa solo quella di pollo e tacchino, le lenticchie rosse sono amiche del B, mentre sono nemiche dell’AB. Se dai patate o melanzane all’A gli fai del male, se le servi a un AB gli fai un favore. Non vede di buon occhio i vegani «perché al nostro corpo non piacciono i dogmi», e sulla frutta ha un’idea sua «Non tutta la frutta fa bene a tutti perché ogni frutto ha degli antigeni che sono riconosciuti dal nostro sistema immunitario con cui può andare d’accordo o no».

In effetti dimostra più dei suoi 65 anni. «Colpa della barba – dice – Fisicamente però sto benissimo, ho forza, energia, lucidità e nessun dolore». Del resto ha scelto una vita non proprio comoda e senza vizi. «Ogni mattina mi lavo alla fonte qui fuori con l’acqua fredda, anche in inverno, ho smesso di fumare 35 anni fa, la mattina bevo un bicchiere di acqua tiepida, mangio pochissimo e ho eliminato il caffè che per me, gruppo 0, è un veleno».

Le sue visite costano 80 euro (dovrà campare anche lui, no?) ma dà volentieri consigli gratis a chiunque lo incontri alle conferenze, ai mercatini domenicali dove vende i prodotti della cooperativa, per strada. Non si sente un santone o un luminare «Io non ho alcuna verità in tasca. A sancire una teoria sono i risultati».

Articoli correlati

20 Commenti

  1. MORENA said:

    BUONGIORNO..!.SAREI LIETA DI AVERE RISPOSTA IN COSA MANGIARE….HO IL GRUPPO SANGUINIO 0 NEGATIVO MIO MARITO AB POSITIVO. GRAZIE….

  2. Giancarlo said:

    salve.. giancarlo di san severo FG cosa non devo mangiare col sangue RH gruppo A positivo? Grazie

  3. marilena fanfani said:

    Buonasera per il gruppo rh negativo cosa devo guardare gruppo 0?
    non ho capito bene

  4. bonadonna susanna said:

    cosa posso mangiare per dimagrire il mio gruppo e 0 rh positivo grazie

    • Graziella Marrano said:

      Ho le toroid Che mi funzionano svelto il mio gruppo sang e o p rh

  5. Meco said:

    Salve . Ultimamente mi sono avvicinata alle sue teorie sull influenza che il cibo che esumiamo ha sul nostro corpo rispetto al nostro gruppo sanguigno. Sono di gs B Rh+, sono vegetariana da 20 anni circa ma nell ultimo anno ho accumulato ben 10 chili di sovrappeso a causa di una alimentazione disordinata e sempre in corsa con un eccessivo consumo di zuccheri provenienti da cibi industriali. Sto cercando di rimettermi in forma, ma leggendo i suoi libri mi sono accorta che facevo questo sbagliando. Insomma dopo un paio di mesi da fruttariana mi sono ritrovata gonfia e con una ciambella intorno alla vita. Volevo chiederle se oltre a cibarmi dei cibi più idonei al mio gruppo sanguigno dovrei eliminare per un periodo anche i cereali idonei ( riso, miglio, avena) e la frutta che cerco di mangiare non oltre il pranzo. Infine siccome non mangerò mai carne e pesce ( sì alle uova), vorrei sapere se posso continuare a mangiare tofu, yogurt di soia ed ho un forte dubbio sul seitan ( che è tutto glutine). Scusi se mi dilungo, ho ancora un altro dubbio, oltre ai suoi libri mi sono informata molto e letto D ‘ Adamo , che sconsiglia frumento integrale ma non la pasta di semola di grano commerciale. Non sono una grande mangiatrice di pane e pasta però devo ammettere che accuso molto più a fastidio se mangio prodotti da forno integrali che raffinati, lei cosa ne pensa? Grazie per una sua eventuale risposta alle mie curiosità . Sto cercando di trovare un equilibrio dopo un anno in cui ho abusato un po’ della pazienza del mio corpo. I miei più cordiali saluti.

    • ENZO said:

      SEITAN è ALIMENTO PIUù DANNOSO CHE ESISTE, E UNO DI GRUPPO B IL GLUTINE PANE PASTA FARRO ECC.ECC. CI FA A BOTTE PIU DEGLI ALTRI GRUPPI MESSI INSIEME, BISOGNA STARE ALLA LARGA ANCHE DAL POMODORO , QUELLI DI GRUPPO B DEVONO STARE ATTENTI A MALATTIE DEL SANGUE LEUCEMIA E ALTRO, PROPRIO DOVUTO AL GLUTINE CIAOOOO

  6. anna said:

    Io ho gruppo sanguigno a negativo….faccio fatica a dimagrire e sto seguendo anche con medicina ayurvedica per stimolare la tiroide…..cosa mi consigliate????

  7. Ilaria said:

    Sono del gruppo 0piu è sono affetta da fibromialgia, sono allergica al nikel ,leggendo è seguendo vedo che i cibi consigliati per le mie patologie sono vietate è sono quelle che mi danno più problemi. Io non sto bene è mi gonfio pur non mangiando quasi nulla, non so come fare potete aiutarmi? è possibile parlare con il dott mozzi ? Sono da poco iscritta in un gruppo ma faccio fatica a capire perché ognuno è diverso è con varie patologie. Grazie a chi potrà aiutarmi.

  8. Ada said:

    Mi complimento per Lei ,lo ammiro molto per le sue teorie, vorrei chiedervi quale sia il rimedio per osteoporosi avanzata, non assumo alcun farmaco ma ora non c’è la faccio più cosa mi consiglia grazie infinite

  9. Dott mozzi said:

    Vi seguo costantemente siete il mio idolo, anche se non seguo letteralmente sono estremamente convinta che quello che lei dice è verità soprattutto su ognuno di noi il proprio organismo ha funzioni differenti quindi approvo quello che lei dice .Le auguro un grosso inbcca al lupo

*

Top