Targa e bollo per le biciclette, una proposta che fa discutere

di Milla Corner

Mentre da Parigi arrivano le 31 pagine del testo seguito ai negoziati globali sul clima, sembra destinata a suscitare nuove polemiche la proposta del capogruppo PD Marco Filippi.

Con un emendamento al Ddl di riforma del Codice della strada presentato in Commissione Lavori Pubblici del Senato, Filippi prospetta infatti l’introduzione di bollo e targa per le biciclette.

Nonostante l’ipotesi sia limitata ai veicoli utilizzati per fini commerciali, alcuni commi rimandano alla possibilità di un ulteriore allargamento a tutti i veicoli a pedali.

I dubbi per ora non sono stati chiariti.

Ma proporre un pagamento equiparabile ai mezzi a motore da estendere alle biciclette è sembrata a molti una contraddizione in termini visto che tanto si fa per implementare le buone pratiche sostenibili negli spostamenti urbani casa-lavoro casa-scuola, sempre con uno sguardo ammirato ai Paesi del nord Europa che a tal proposito tanto hanno da insegnare.

Di questo più che mai sono convinti i ciclisti italiani che a suon di tweet protestano contro l’emendamento all’hashtag #LaBiciNonSiTocca .

 

 

Articoli correlati

*

Top