Roma, continua la contestazione: uova contro il pullman

roma

Continua la contestazione in casa Roma dopo la storica ed umiliante eliminazione rimediata agli ottavi di finale di Coppa Italia contro Lo Spezia. Nessuno, nemmeno il tifoso giallorosso più scettico, avrebbe mai immaginato di uscire ai rigori con una squadra undicesima in Serie B.

Eppure il calcio può anche regalare queste sorprese (vedi l’Alessandria di Gregucci), soprattutto se le partite non si affrontano nel modo giusto, con grinta e determinazione. Il popolo giallorosso è in rivolta contro calciatori, tecnico e dirigenza. Pallotta sta già pensando al sostituto del francese, che si giocherà tutto nel match di domenica contro il Genoa. La Curva Sud ha invitato tutto il pubblico romanista a disertare lo stadio per protesta.

Intanto, la rabbia dei tifosi è esplosa ieri, in occasione di una cena di beneficenza (organizzata dalla fondazione “Roma Cares”) dove erano presenti giocatori e staff giallorosso.

Un gruppo di supporter (quasi 200) ha aspettato i componenti della rosa, all’uscita dal ristorante, per insultarli. Cori pesanti e l’invito ad andare a lavorare nei confronti dei calciatori ritenuti “non degni di vestire questa maglia”. Sono state tirate anche delle uova contro il pullman della squadra. Soltanto l’intervento della Digos ha evitato che la situazione degenerasse.

Sabatini non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione, ma è chiaro che il clima dalle parti di Trigoria è tesissimo. Per il dopo Garcia si parla di Lippi come il nome più gettonato per traghettare la Roma fino al termine della stagione. Sempre che il francese non riesca miracolosamente a riprendere in mano le redini della sua squadra…

Articoli correlati

*

Top