Sci: drone precipita e sfiora Hirscher, bufera su Infront

Marcel Hirscher non se n’è ne nemmeno accorto, ma se l’è vista brutta. Un drone della Infront che gestisce i diritti televisivi della Coppa del mondo di sci, è precipitato, mancando l’atleta per pochi centimetri.

Poteva essere una tragedia vista la velocità con cui il campoione austriaco Hirscher stava conducendo la sua gara sulla pista di Madonna di Campiglio e quella con cui il drone televisivo è piovuto dal cielo. Solo una casualità ha evitato la collisione. Così la tempesta di plemiche ha travolto la Fis e la società Infront Sports e Media responsabile di quell’aggeggio che doveva garantire immagini televisive all’avanguardia e invece si stava per trasformare in un’arma involontaria.

 

Immediatamente da Infront sono arrivate le scuse, doverose, arrivate attraverso una nota diffusa dalla Fis: destinatario della richiesta di persono, ovviamente, è Hirscher – che ha proseguito la sua corsa senza rendersi conto di nulla – e con la stessa federazione internazionale. Dalla società hanno garantito che si stanno cercando le cause dell’incidente per evitare che si ripeta. Secondo Markus Waldner, il responsabile Fis delle gare maschili, il drone della Infront doveva volare solo lateralmente rispetto alla linea di discesa degli atleti. Una delle ipotesi è che sia scaricata la batteria che lo alimentava.

Articoli correlati

*

Top