Per Federbet solo su Catania-Atalanta il dubbio della “combine”

Può dirsi positivo il bilancio tracciato da Federbet (la Federazione dei gestori di scommesse sportive) relativo ai campionati disputati nella stagione 2013-2014. Il rapporto annuale, presentato al Parlamento Europeo, ha evidenziato 9 match sospetti in Italia, di cui solo uno disputato nella massima serie.
Un libro bianco, quello su cui vengono riportate le partite truccate, sporcato dalla macchia rappresentata da Catania-Atalanta del 18 maggio scorso, giocata nell’ultima giornata del campionato di Serie A. Federbet ha come obiettivo il contrasto al fenomeno conosciuto come match-fixing, ossia le famigerate “combine” che avvelenano il calcio italiano. Proprio quella che si pensa sia avvenuta allo stadio “Massimino”, sulla scorta delle indicazioni fornite dai principali bookmaker italiani che nei giorni precedenti l’incontro hanno ripetutamente segnalato flussi di puntate anomale. Decine di migliaia di euro puntati sull’1 (la vittoria degli etnei), l’over 2,5 (almeno tre goal segnati complessivamente) e sull’1 e goal (vittoria della squadra di casa e goal siglati da entrambe le compagini). L’incontro, come previsto, è terminato 2-1 per il Catania.
Il sospetto di una partita truccata in tutto il campionato è ben poca cosa, soprattutto se rapportata alle decine delle scorse stagioni, prese in esame dalle inchieste delle varie Calciopoli.
Un quantitativo superiore di match sospetti è stato rilevato in Serie B e Lega Pro (la terza e quarta divisione), ed ha visto coinvolte alcune partite della Paganese e del Benevento.
Si pensa sia stata manipolata pure l’amichevole Levski Sofia-Lazio, come anche, buttando l’occhio oltre frontiera, una decina di incontri dei preliminari di Europa League e Champions League giocati tra Luglio ed Agosto del 2013. La lente d’ingrandimento di Federbet si è soffermata anche sui campionati greco, olandese ed inglese, ed inaspettatamente su quello cinese, in cui sembra coinvolta la formazione guidata da Marcello Lippi, il Guangzhou Evergrande.
Come a dire, tutto il mondo è paese.

 

Articoli correlati

*

Top