Tre Fontane: rugby addio, ecco le porte da calcio

tre fontane

Quello che gli amanti del rugby temevano, alla fine si è avverato: nell’impianto del Tre Fontane all’Eur, storica casa della palla ovale, sono state montate le porte da calcio.

Lo avevamo denunciato nei mesi scorsi il pericolo che un polo fondamentale per il rugby romano passasse nelle mani del più potente “dio pallonaro” (leggi qui). La storia legata allo stadio del Tre Fontane ha da sempre rappresentato un segnale di incapacità politica e amministrativa delle varie giunte che negli anni passati hanno governato Roma (e di quella che tuttora la governa).

Recentemente hanno fatto discutere le foto dello stadio Flaminio, abbandonato a se stesso e ridotto a rudere al cui interno è cresciuta una vera e propria savana. Il Tre Fontane rappresenta un’altra enorme sconfitta per il rugby, non solo romano. Subito dopo la nostra denuncia venne lanciata una petizione che portò l’ex assessore allo Sport e alla Cultura di Roma Capitale, Paolo Masini, a rassicurare gli amanti della palla ovale. Inutilmente.

Sul futuro dell’impianto era intervenuto anche Giampiero De Carli, ct della mischia della nazionale azzurra, ma soprattutto ex giocatore che ha fatto la storia della Rugby Roma (leggi qui). Ora la Rugby Roma Olimpic Club sta provando a rialzarsi dopo una storia travagliata. La vecchia dirigenza e le glorie che hanno vestito la maglia bianco-nera-verde ottenendo successi in Italia e in Europa, si sono radunati intorno ad un progetto che spera di vedere molto presto la prima squadra conquistare la serie B. Per ogni progetto rugbistico serio, però, ci vuole una casa: quella della Rugby Roma è sempre stata il Tre Fontane.

Invece, l’attuale società della Rugby Roma per gli allenamenti infrasettimanali si sta appoggiando in un impianto sul Lungotevere, vicino viale Marconi, per poi disputare le gare domenicali nell’impianto di atletica di Tor Tre Teste. Tutto questo perché le amministrazioni del Comune di Roma non solo non sono state in grado di garantire una casa alla Rugby Roma, ma – piegando la testa – hanno permesso che il Tre Fontane fosse utilizzato dalla società calcistica dell’As Roma. Ubi maior…

Articoli correlati

*

Top