Di Battista con i tifosi: “Evasione fiscale, truffe e presidenti moralizzatori sotto indagine…”

di battista

L’operazione “Fuorigioco” della Guardia di Finanza sta facendo tremare il calcio italiano. Società, dirigenti, procuratori e calciatori, tutti indagati per “evasione fiscale e falsa fatturazione”.

Secondo la Procura di Napoli, l’inchiesta punta a scoperchiare un “radicato sistema per evadere le tasse”. E sembra soltanto l’inizio di un terremoto secondo solo a Calciopoli.

Il deputato del M5S, Alessandro Di Battista, non si è risparmiato e con un Tweet al veleno si è scagliato contro i vertici del calcio italiano. Come riportato da “La Lazio siamo noi”, il politico (tifosissimo laziale) ha voluto esprimere, sul suo profilo Twitter, la sua opinione in merito al terremoto scoppiato questa mattina.

“Rolex, evasione fiscale, truffe e presidenti moralizzatori che finiscono sotto indagine. E il problema sono i tifosi?”. Di Battista, dunque, si schiera nettamente dalla parte delle tifoseria che (soprattutto quelle di Roma e Lazio) stanno subendo pesanti restrizioni allo stadio Olimpico in virtù delle norme-sicurezza adottate dal prefetto Gabrielli. In primis l’innalzamento delle criticatissime barriere che hanno diviso la Curva Nord e Sud.

Articoli correlati

*

Top