La Polizia di Roma Capitale in sciopero. Furti e rapine in aumento.

La polizia di Roma

La Polizia di Roma Capitale oggi incrocia le braccia e i criminali si leccano i baffi. Nella Capitale e nel Lazio, infatti, sono in crescita i numeri riguardanti la criminalità e i reati legati al patrimonio. Uno studio sulla sicurezza, condotto dal professor Marzio Barbagli dell’Università di Bologna, ha evidenziato come dal 2009 ad oggi sia aumentata l’attività criminale. Tale incremento riguarderebbe non solo Roma Capitale, ma anche l’Italia settentrionale e, udite udite, sarebbe fortemente correlato al fenomeno dell’immigrazione.

Invece di esplodere nell’area in cui la crisi economica ha inciso di più, come il Sud, la criminalità si diffonde sorprendentemente al Nord. Secondo Barbagli, infatti, proprio la presenza di stranieri che sempre più frequentemente tentano fortuna nell’Italia centro-settentrionale, risulta essere alla base dell’impennata di furti e rapine.

Mentre sono in netto calo i colpi ai danni delle banche, come annunciato dall’Ossif (il centro ricerche dell’Abi), lo studio ha sottolineato come siano aumentate del 90% quelle negli appartamenti. Degli autori di rapine in casa, gli immigrati compongono il 47%. Un altro fenomeno fortemente in ascesa è quello dei furti in strada, aumentati del 48% e in crescita soprattutto nel Lazio, in Toscana, Emilia Veneto e Trentino. La tecnologia che permette di identificare più facilmente i malviventi ha scoraggiato gli assalti agli istituti di credito, incrementando i furti per strada o le rapine nelle abitazioni, dove sempre più italiani decidono di conservare il proprio tesoretto fatto di soldi contanti e gioielli.

Nonostante l’aumento dei reati, dunque, i Vigili Urbani di Roma Capitale, hanno deciso di incrociare le braccia contro i progetti di riorganizzazione della scuola e della polizia locale. I dipendenti comunali che aderiscono allo sciopero sono 24 mila, coordinati dalle sigle sindacali Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Csa. Non solo Vigili, quindi, ma anche asili nido, scuole materne, uffici comunale e municipali.

 

Articoli correlati

0 Commenti

*

Top