Tumori, ecco i 10 segnali da non sottovalutare mai

prevenzione, tumori, cancro, diagnosi precoce

A spiegarlo è l’American Cancer Society: si tratta di sintomi la cui comparsa potrebbe indicare la presenza di tumori.

Si tratta di sintomi comuni che, in genere, non destano particolare preoccupazione perché non considerati gravi. Eppure, soprattutto se persistono nel tempo, dovrebbero far suonare dei campanelli di allarme che, quantomeno, dovrebbero portare a chiedere un consulto.

Giusto per fugare ogni dubbio. Questo perché, al solito, prevenire è meglio che curare.

1. Spossatezza persistente – Attenzione alla stanchezza cronica, accompagnata da aumento della necessità di dormire, se non giustificata da particolare attività fisica o cambiamenti di abitudini.

2. Perdita di peso inspiegabile – Se non dovuta a una dieta drastica, può essere un sintomo spesso ignorato di cancro.

3. Dolore prolungato – Quando il dolore (come nel caso forti e prolungati mal di testa o dolori ai testicoli) non va via nemmeno con l’aiuto di farmaci di base e dura per settimane, non va sottovalutato.

4. Rigonfiamenti sottocutanei – Noduli o rigonfiamenti sotto la pelle sono spesso associati a cancro al seno o ai testicoli, ma possono verificarsi in qualsiasi zona dei tessuti molli del corpo. Se si rileva la presenza di una massa sotto la pelle, è bene sottoporsi ad una visita di controllo.

5. Nei che mutano – Ogni lentiggine, neo o verruca che cambia forma o colore, specie se accompagnati da prurito o se si trasformano in ferite che non guariscono, potrebbero nascondere un melanoma.

6. Problemi urinari – La necessità di espellere urina più frequentemente del solito e dolore alla minzione potrebbero essere segno di cancro a vescica o prostata. La presenza di sangue nelle urine potrebbe evidenziare un problema ai reni.

7. Problemi intestinali – Diarrea frequente o presenza di sangue in feci (che le fa apparire molto scure) potrebbero essere segno di tumori al colon-retto.

8. Febbre prolungata – Una febbre anche bassa ma prolungata e persistente non va mai ignorata. A volte leucemie e linfomi influenzano il sistema immunitario in modo così aggressivo che il corpo cerca di combattere l’infezione fino a provocare febbre.

9. Tosse o raucedine insistenti – Una tosse che non va via può essere un segno di cancro ai polmoni e deve preoccupare alla prima traccia di eventuale sangue. La raucedine può essere invece sintomo di cancro della laringe o della tiroide.

10. Macchie bianche nella bocca o sulla lingua – Macchie bianche all’interno della bocca e sulla lingua possono infine indicare leucoplachia, condizione pre-cancerosa spesso causata dal fumo o uso di tabacco.

Articoli correlati

*

Top