Emma Bonino ringrazia il Papa, ma non rinnega il suo passato

bonino, bergoglio, papa francesco

All’indomani delle polemiche sorte a seguito delle dichiarazioni di Papa Francesco, secondo cui Emma Bonino è da inserire «tra i grandi dell’Italia di oggi» la storica esponente del Partito Radicale ringrazia e glissa.

È vero. Papa Francesco ha specificato “di oggi”, preferendo ignorare le battaglie “di ieri“, quelle che la Bonino ha condotto, a partire dagli anni Settanta, in aperto contrasto con le posizioni della Chiesa Cattolica, dall’aborto all’eutanasia, passando per il divorzio. E che continua a non rinnegare.

Ma la rete non perdona e, soprattutto non dimentica. Così la foto che la ritrae mentre è intenta a praticare un aborto clandestino è improvvisamente tornata in auge per ricordare quel passato scomodo.

La Bonino, dal canto suo, fa la gnorri. Raggiunta da Radio Radicale mentre è ad Ankara si dice semplicemente molto emozionata.

Ma poi approfitta delle parole del Papa per rilanciare: citando la frase del Pontefice in cui dice: «Mi dicono: è gente che la pensa in modo molto diverso da noi. Vero, ma pazienza. Bisogna guardare alle persone, a quello che fanno», coglie la palla al balzo: «Queste parole sono la cosa che mi ha fatto più piacere, che poi è quello che ho cercato di praticare con i compagni radicali tutta la vita, cioè che si può parlare anche se si hanno idee diverse. Non credo di dover aggiungere altro, sarebbe irrispettoso».

Insomma, nonostante la polemica insorta, la Bonino non si pente del suo passato. Non l’ha mai fatto e, presumibilmente, mai lo farà.

 

Articoli correlati

Top