Processo Mannarino: condanna di un anno e mezzo

mannarino

Un anno e mezzo e pena sospesa. Questa la decisione della giudice Clementina Forleo, nei confronti del cantante Alessandro Mannarino, accusato di lesioni, rissa e resistenza a pubblico ufficiale. Trecento euro di multa per suo fratello, Paolo. Il pm aveva chiesto 2 anni per l’artista.

Era il 18 giugno del 2014 (clicca qui), quando il cantautore italiano venne arrestato ad Ostia dopo una notte movimentata. Prima una litigata con un gruppo di ragazzi, poi con la polizia che tentò di calmare la situazione.

‚ÄúUn giovane, secondo Mannarino, avrebbe fatto apprezzamenti ad una ragazza che era insieme a loro”, aveva scritto L’ultima Ribattuta. “Nessuno sembra per√≤ che abbia mai visto n√© sentito frasi ‘gentili’ nei confronti della donna. Gli animi si sono surriscaldati, Mannarino era fuori di s√© e avrebbe provato a colpire con un pugno il presunto ammiratore insieme al fratello. A quel punto sono intervenuti i buttafuori per cercare di calmare gli animi. Nulla da fare, l’uomo era un fiume in piena‚ÄĚ.

Il cantante poi, secondo alcuni testimoni, avrebbe risposto alla polizia ‚Äúnon sapete chi sono io‚ÄĚ. Tesi per√≤ venne subito sconfessata e smentita da Mannarino. “Ci hanno rincorso e aggredito colpendo un altra ragazza con un pugno in faccia‚ÄĚ-

 

Articoli correlati

*

Top