Mal di testa, un vaccino riduce attacchi di emicrania del 62%

emicrania, mal di testa, san raffaele

L’emicrania cronica si può prevenire. I risultati dei test dimostrano una riduzione di più del 62% degli attacchi di mal di testa a 3 mesi dal vaccino. Senza effetti collaterali.

Un successo del San Raffaele di Roma, il primo istituto in Europa e tra i primo al mondo, ad utilizzare un anticorpo costruito in laboratorio che è in grado di neutralizzare una sostanza (il CGRP, peptide correlato al gene della calcitonina) il cui eccesso provoca mal di testa ed emicrania.

«I risultati sperimentali pubblicati finora – spiega Piero Barbanti, responsabile del Centro per la diagnosi e terapia delle cefalee e del dolore dell’Irccs San Raffaele Pisana di Roma – sono molto promettenti e indicano una riduzione degli attacchi superiore al 62% dopo 3 mesi e un’alta percentuale di responder (il 74%)».

«L’anticorpo viene iniettato sottocute una volta al mese per alcuni mesi consecutivi e la tollerabilità appare ottima. A differenza della maggior parte delle cure preventive finora utilizzate, che possono invece indurre sonnolenza, astenia e aumento di peso».

Trattandosi ancora di un trattamento sperimentale, per il momento viene impiegato solo su persone che soffrono di emicrania cronica (con mal di testa consecutivi per due settimane al mese, per almeno tre mesi). Ma, visti i risultati, già da giugno i trattamenti saranno estesi anche a chi soffre di mal di testa in maniera più sporadica.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il 46% della popolazione ha sofferto di almeno un episodio di cefalea tensiva e almeno il 10% di emicrania. Di tutti questi, ben il 50% non si è mai rivolto ad un medico, ma tutti hanno assunto farmaci per risolvere il problema.

Va da sé che, talvolta, il mal di testa è sintomo di altri disturbi. E, prima di intervenire sugli effetti, è opportuno indagare sulle cause. Evitando, nel frattempo, di abusare di analgesici. Uno studio ha comunque rivelato che su 9 persone che ne soffrono cronicamente, almeno 1 ha tentato il suicidio per il troppo dolore.

Articoli correlati

*

Top