Roma, cupola di San Pietro oscurata da mega-cartelloni

Davvero un triste paesaggio quello che spunta attraversando Ponte Umberto I: il cupolone della basilica di San Pietro viene “impallato” da una mega pubblicità di Sky.

Peccato per i romani che ogni giorno attraversano la città coi propri mezzi o con quelli pubblici e che ogni tanto si godono le bellezze di una Capitale provando a dimenticare il degrado in cui ogni giorno viene lasciata; peccato per i milioni di turisti che sono costretti a fotografare i monumenti “oscurati” dal lancio dell’ultima offerta dell’emittente di proprietà di Rupert Murdoch.

Certamente le responsabilità sono in minima parte di Sky che giustamente approfitta di uno spazio enorme con una visibilità eccezionale messo a disposizione dal Comune che a quanto pare e continua a svendere uno degli scorci più belli di Roma. L’anno scorso, infatti, furono le senatrici Paola Taverna e Michela Montevecchi del Movimento 5 Stelle a denunciare l’oscuramento dello stesso spazio da parte della pubblicità della Fiat.

La violenza perpetrata ai danni di uno degli angoli più suggestivi della città continua con il silenzio assenso del ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Dario Franceschini dell’attuale commissario straordinario Francesco Paolo Tronca e della Soprintendenza delle Belle arti e paesaggio del Comune di Roma.

Arrivederci Roma…

Articoli correlati

*

Top