Senzatetto con Audi TT: difficile fidarsi dei mendicanti 

Vatti a fidare dei mendicanti al semaforo. Possono aver bisogno di aiuto, o fingere di essere zoppi e, girato l’angolo, camminare. O magari essere in vera difficoltà.

Possono dormire davvero sotto ai ponti, oppure avere anche una casa. O addirittura una macchina di lusso: un Audi TT, ad esempio.

Solo a leggerla una cosa del genere (riportata da “News Italiane”) viene da ridere e da pensare “no, non può essere vero“.

E invece, in Inghilterra, un clochard ha deluso tutte le persone che per anni lo hanno sempre aiutato. Possiede la super automobile tedesca dal valore di 70 mila euro e dopo aver chiesto l’elemosina, se ne va in giro tutto vestito e profumato a sfrecciare per le vie della città. È stato inoltre filmato da una persona che ha assistito alla scena.

Matthew Brinton, è un giovane trentacinquenne di Newquay, cittadina di 19.562 abitanti che per almeno un decennio ha chiesto l’elemosina per strada in compagnia del suo cane. Il giovane è sempre stato aiutato dalle persone fino a quando non è stato beccato in giro con la TT.

Adesso nessuno di fida più di lui. Anzi, ha ricevuto anche moltissimi insulti e minacce, tanto da andare a denunciare l’accaduto alla polizia.

Brinton ha raccontato la sua verità agli agenti: “quella macchina é tutto quello che ho, l’ho avuta in eredità da mia nonna. Non ho altro“.

Verità o no, il senzatetto, ma il “consupermacchina“, ha perso ormai la stima di chi lo aiutava ogni mattina. Nessuno gli crede più, anche perché avrebbe potuto vendere l’automobile e vivere una vita più dignitosa rinunciando a chiedere soldi ogni mattina.

Ecco perché bisogna sempre essere diffidenti. C’è chi al semaforo ha davvero bisogno di aiuto e chi no.

Il problema è solo saper scegliere e aiutare chi, veramente, si muore di fame. Ma non è certo una cosa semplice.

Articoli correlati

*

Top