Sparta Praga-Lazio: la Nord rincara la dose dopo il comunicato della società 

Altro che rottura, spaccatura totale tra la società e i suoi tifosi. Nella giornata di ieri, la Curva Nord aveva diramato un breve comunicato in cui veniva reso noto a tutti i supporter capitolini, in partenza per Praga, il nuovo luogo di ritrovo. Per poi far partire il corteo in direzione stadio

Ore 16 sotto la statua di San Venceslao (monumento Jan Palach n.d.r)”. Peccato che la Lazio non abbia affatto appoggiato questa decisione e abbia rilanciato, ribadendo che il luogo stabilito rimane quello iniziale (Old Town Square). Da qui la rabbia dei tifosi biancocelesti che si sono sentiti nuovamente abbandonati dalla società. La Nord ha fatto cosi circolare un altro comunicato, stavolta duro e diretto a chi gestisce il club.

La S.S. Lazio dichiara che non intraprenderà alcuna iniziativa a tutela di coloro che infrangendo gli ordini delle autorità locali dovessero andare incontro a problemi giudiziari o amministrativi.

Non serve questo comunicato per ricordare a noi tifosi come la S.S. Lazio è solita comportarsi con una tifoseria che ancora, evidentemente, non conosce. 

I fatti di Varsavia non li dimentichiamo, anzi ricordiamo bene come la società se ne lavó le mani e come il presidente, per di più, ci definì ‘collettori’ perche’ raccoglievamo fondi per riportare a casa, fino all’ultimo, i nostri tifosi sequestrati.

La CURVA NORD ribadisce il suo appuntamento il giorno 10-03-2016 a partire dalle ore 16,00 sotto la statua di San Venceslao. Non vogliamo andare contro nessuno anche perché il punto di raccolta concordato tra la S.S. Lazio e la polizia ceca dista pochi minuti dal nostro. Ma semplicemente girare per la bellissima città, qual è Praga, ed essere liberi di farlo come tutte le tifoserie fanno quando vengono a Roma. E poi scegliere noi, liberamente, dove ritrovarci senza per questo dover correre il rischio di incorrere in problemi amministrativi o penali.

CURVA NORD … QUELLA CHE NON ABBANDONA NESSUNO

Articoli correlati

*

Top