De Rossi e l’omaggio a “Spazzolino”: “Onore a te Daniele”

de rossi

Che Daniele De Rossi fosse un uomo “de core” lo si sapeva bene, ma che potesse fare quello che ha fatto stamattina, in pochi, forse, lo avrebbero pensato.

“Capitan Futuro”, appresa la notizia della morte dello storico magazziniere della Nazionale italiana, Pietro Lombardi, è partito alla volta di Firenze per salutarlo un’ultima volta.

“Spazzolino”, soprannominato così per la maniacale pulizia che riservava agli scarpini degli azzurri, aveva 92 anni e negli ultimi 20, aveva conquistato con la sua simpatia molti giocatori, tra cui il 16 giallorosso.

De Rossi si è presentato così nel capoluogo toscano ed ha omaggiato lo storico magazziniere, lasciando dentro la sua bara il ricordo di un momento indimenticabile: la medaglia di Berlino 2006. Un gesto di cui stanno parlando tutti da stamattina. Sia in tv, che sui social. Un gesto, quello del vice capitano romanista, andato ben oltre il calcio giocato. Una medaglia dal valore incalcolabile, vinta da campione in Germania.

Lui, “DDR”, ha voluto ringraziare a modo suo una figura importante per tutta la Nazionale.

Sul web, tifosi e appassionati hanno compreso il valore del gesto e hanno commentato così. “Onore a te Daniele, sei il nostro orgoglio” e ancora “Grande Daniele, gesto splendido”, “Non sei solo un campione in campo, ma anche nella vita di tutti i giorni”.

Anche Totti ha voluto salutare “Spazzolino” dalle pagine del suo blog, dedicandogli un pensiero. Per De Rossi, invece, il silenzio, ma un’azione che nessuno dimenticherà mai.

Articoli correlati

*

Top