La Lazio affonda: esonerato Pioli

Il colpevole meno colpevole. È finita nel peggiore del modi l’avventura di Stefano Pioli sulla panchina della Lazio

Con una sconfitta umiliante, l’ennesima di una stagione maledetta e fallimentare, contro la Roma. Un ko che ha portato la dirigenza capitolina , con un ritardo di almeno tre mesi (visto che è da Natale che si parla dell’addio di Pioli), ad esonerare l’allenatore parmense. Secondo indiscrezioni l’ex mister del Bologna, dovrebbe andare o Sassuolo o a Torino per il prossimo campionato. 

Un fallimento totale quello di Lotito e Tare, culminato con l’addio del tecnico. Ormai non serve più recriminare e pensare a quello che si poteva fare. Perché é chiaramente troppo tardi per rimediare.

È evidente però che le responsabilità non possono essere solo di Pioli.

Di seguito il comunicato ufficiale della società.

“La S.S. Lazio comunica di aver sollevato dall’incarico il mister Stefano Pioli. La prima squadra viene affidata al mister Simone Inzaghi”.

Intanto la polizia è dovuta intervenire con idranti e cariche di alleggerimento per fermare la contestazione dei tifosi laziali che aspettavano il pullman della squadra, a Formello. Ed è di pochi minuti fa la notizia di Sky Sport che ha fatto sapere che il presidente Lotito ha dovuto lasciare un noto ristorante di Roma dopo che alcuni supporter biancocelesti lo avevano riconosciuto.

Articoli correlati

Un Commento

  1. Bix said:

    La colpa non è di una squadra incompleta fatta di giocatori di 2º e 3º fascia, né di un allenatore coniglio che non ha avuto il coraggio di puntare i piedi e fare lui le scelte che gli competevano, ma di una dirigenza indecente ed inadeguata… da domani chi fa comunicazione laziale dovrebbe dire una sola cosa: dimissioni di tare e lotito!!! Niente altro può cambiare le sorti della nostra Lazio

*

Top