Marò, domani a Roma il corteo per il loro ritorno

marò

Domani l’Italia si stringe intorno ai due marò ancora sequestrati in India. Alle ore 16.45, infatti, si terrà nel centro di Roma una manifestazione organizzata da Paola Moschetti, la compagna di Massimiliano Latorre, uno dei due fucilieri, assieme a Tiziana Piliego e Rita Riggio.

L’iniziativa è stata subito supportata dai tre quotidiani italiani che in più di due anni non hanno smesso di sollecitare il ritorno in patria dei due marò: Il Tempo, Il Giornale e Libero. Il corteo che si svilupperà sotto lo slogan “Tutti insieme, nessuno indietro”, partirà da piazza Bocca della Verità, passerà per via Petroselli, Teatro Marcello, piazza Venezia, via delle Botteghe Oscure, largo di Torre Argentina, corso Vittorio Emanuele, piazza San Pantaleo e si concluderà a Piazza Farnese.

Oltre a migliaia di cittadini comuni, anche personaggi dello spettacolo si sono mostrati sensibili alla causa di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre.

L’Unione nazionale sottufficiali d’Italia (Unsi), infatti, ha contattato una serie di vip che appoggiano l’evento di domani. Al Bano Carrisi, non potrà essere presente alla manifestazione di domani, ma con una lettera al quotidiano diretto da Maurizio Belpietro ha sollecitato lo Stato italiano a darsi da fare: “Capisco i problemi di ogni tipo, siano essi diplomatici, politici o di altro genere, ma è l’ora che i due marò vengano riportati a casa”. Anche il cantante Ron, contattato dall’Unsi, non riuscirà a partecipare, ma ha assicurato che invierà un videomessaggio. Il sostegno all’iniziativa è arrivato inoltre da tutte le regioni d’Italia e anche da quegli italiani che si trovano all’estero, con una delegazione del gruppo “Italiani nel mondo”.

Parole forti in merito al ritorno dei due marò sono state rilasciate al Tempo dal campione olimpico ai Giochi di Roma 1960, Nino Benvenuti: “Questi ragazzi vanno tirati fuori. Altrimenti passiamo per degli incapaci e per degli impotenti”.

Altri personaggi noti hanno espresso solidarietà, come Lino Banfi, Michele Placido, Pippo Baudo, Lando Fiorini ed Emilio Solfrizzi. Disponibilità all’evento di domani è poi arrivata anche dal giornalista e scrittore, Pino Aprile, mentre il presidente di Confindustria di Firenze, Simone Bettini, ha invitato i due marò ad essere presenti all’assemblea degli industriali fiorentini del 2015.

Immancabile la presenza di associazioni di militari o ex soldati: primi tra tutti i membri del Gruppo Leone di San Marco, poi gli alpini paracadutisti, l’Associazione degli alpini, l’Associazione dei paracadutisti, l’associazione dei Marinai d’Italia e i Vam dell’aeronautica.

Sempre Il Tempo ha annunciato la notizia della nomina a Procuratore generale dell’India di Mukuk Rohatgi, difensore in Corte Suprema dello Stato italiano e dei fucilieri negli ultimi mesi.

Una novità a cui, oltre all’internazionalizzazione del caso dello scorso aprile, si affiancherà il forte grido di sostegno dagli italiani che si riverseranno nelle strade di Roma domani.

Articoli correlati

*

Top